Plan Praz e Fort S. Maurice (fortificazioni), itinerari delle miniere da Bouic

sentiero tipo,n°,segnavia: nessuno, 2, 2A
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1524
quota vetta/quota massima (m): 2065
dislivello salita totale (m): 541

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: Brunello 56
ultima revisione: 19/08/17

località partenza: Bouic (La Thuile , AO )

punti appoggio: La Thuile, Col S. Carlo

cartografia: Carta L’Escursionista: n. 2) La Thuile, scala 1:25000

accesso:
Seguire la SS 26 della Valle d’Aosta fino a La Thuile, poi raggiugere la frazione Bouic, sulla strada del Col S. Carlo, dove si parcheggia.

note tecniche:
Vecchie fortificazioni e miniere di antracite sono certamente una prerogativa di La Thuile. Oggi restano poche tracce di quel passato, ormai cancellato dal tempo, ma una pregevole iniziativa del Comune di La Thuile riesce a farle rivivere con itinerari che si snodano sul pendio sottostante i Colli della Croce e S. Carlo.
Nel centro di La Thuile presso la fontana, come anche alla partenza da Bouic, si trovano pannelli con mappa e legenda degli itinerari, ma le informazioni sono anche reperibili al sito:
http://www.lathuile.it/datapage.asp?id=409&l=1&s=E

La rete dei sentieri è piuttosto estesa, il percorso qui descritto permette di abbinare alcuni itinerari delle miniere e la visita dei ruderi dei fortini di Plan Praz e di Saint Maurice, ma altri sono possibili a scelta.
Molti di questi sentieri ed il fortino di Saint Maurice non sono segnati sulla carta “L’escursionista”; su alcuni pannelli in loco si trova comunque una cartina IGC 1:25000 del luogo.

descrizione itinerario:
Si parte da Bouic, seguendo le indicazioni segnavia n. 2 per il Colle della Croce. Giunti al torrente si trova il primo bivio (palo n. 19): trascurare il ramo a destra per il Colle della Croce, seguire invece il ramo di sinistra e proseguire fino al palo n. 18, dove inizia il sentiero arancio “Paris”; qui si trascura il ramo di sinistra per il sentiero giallo, si rimane invece e si prosegue sul sentiero arancio, superando i pali n. 17 e 16, fino al palo n. 10 dove inizia il sentiero blu “Salini”. Seguire ora il sentiero Salini, passando vicino al vecchio ingresso “Col Croce” e ad una partenza della funivia. Si arriva al palo n. 13, dove conviene proseguire fino al termine del sentiero, passando vicino al vecchio ingresso “Salini”. Il sentiero termina in una vasta radura (una volta discarica della miniera) oggi interessata ai lavori di sgombero della frana che ha travolto pendio e alberi.
Ritornare indietro al palo n. 13 e continuare sul sentiero blu in salita, fino al palo n. 40, dove si hanno due possibilità:
- Prendere il sentiero in salita a sinistra del palo (forse c’è un’incoerenza col senso della freccia che invece indica destra); questo sale ripido e si innesta sul sentiero n. 2A proveniente da La Theraz e diretto a Plan Praz / Colle della Croce;
- Proseguire sul sentiero blu e raggiungere Plan Praz come qui nel seguito descritto.
Si prosegue dunque sul sentiero blu, arrivati al palo n. 14 rimanere sempre sul sentiero blu che supera il torrente su un ponte in tavole e poi esce dal bosco nei pressi della poderale che sale da Villaret e dei ruderi del fabbricato detto “Baraccone”, dove termina (palo n. 37).
Si continua ora sul sentiero n. 2, risalendo l’evidente e ripida rampa che entra nel rado bosco e ne esce nel pianoro dove si trova l’alpeggio di Foillex damon (1955 m); sempre lungo il sentiero si arriva all’ampia radura dove si trovano i ruderi del forte di Plan Praz (2065 m).
Seguendo adesso il sentiero n. 2A per La Theraz si inizia a scendere e dopo alcuni tornanti nel bosco si arriva ad un bivio (indicazioni) dove si stacca il sentiero per il Forte di Saint Maurice. Il percorso altro non è che un lungo traverso nel fitto bosco, fatto di saliscendi con ripide salite seguite da perdite di quota; dopo il lungo tratto si arriva ad un bivio (indicazioni), il fortino di Saint Maurice è a un solo minuto e nei pressi vi è anche una dolina con relativo pannello descrittivo.
Dal bivio si hanno possibilità, scendere alla carrozzabile del Col S. Carlo (indicazioni per “Trinceramenti Principe Tommaso”) oppure proseguire lungo il sentiero in leggera salita che si dirige verso il Col S. Carlo, sbucando sulla sterrata per il Lago d’Arpy presso un pannello descrittivo.
In entrambi i casi si ritorna poi a Bouic chiudendo l’anello.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Plan Praz e Fort S. Maurice (fortificazioni), itinerari delle miniere da Bouic - (0 km)
Croce (Punta della) da Bouic - (0.1 km)
Freduaz Oriental (Mont) Traversata La Thuile-PS Bernardo via Col Lex Blanche - (0.8 km)
Ruitor (Laghi del) Anello La Thuile-Plan de la Lière-Rif. Deffeyes-Comba Sorda - (0.8 km)
Alto (Passo) Traversata LaThuile a La Salle per i laghi di Usselettes - (0.8 km)
Bella Comba (Laghi) da La Joux - (0.8 km)
Fornet (Punta) dal Lago Verney - (0.8 km)
Louy Blanche (Colle) da La Thuille - (0.8 km)
Pouegnenta (Becca) da La Thuile - (0.8 km)
Belvedere, Bella Valletta, Valaisan (Monti) da Les Suches - (0.8 km)
Lechaud (Punta) dal Lago Verney per Vallone di Breuil - (0.8 km)
La Lex Blanche da La joux - (0.8 km)
Breuil (Colle) anello da La Cretaz - (0.8 km)
Belleface (Mont, Punta Sud) da La Thuile - (0.8 km)
Ponteilles (Laghi di), anello da La Joux per il Monte Bella Valletta - (0.8 km)
Varin (Combe) da La Thuile - (0.8 km)
Colmet (Mont) da La Thuile, traversata a La Salle per la cresta SO - (0.9 km)
Belvedere (Monte) da La Thuile, anello per il Colle PS Bernardo - (0.9 km)
Valaisan (Mont) anello da La Thuile per la Bella Valletta e il per il Rifugio Deffeyes - (0.9 km)
Youla (Colle) da Balme - (1.9 km)
Deffeyes (Rifugio) da la Joux - (2.2 km)
Orgère (Col d') da Pont Serrand - (2.3 km)
Ruitor (Cascate del) Sentiero del Centocinquantenario - (2.4 km)
Fortin (Mont) Traversata da La Thuile a la Visaille - (2.4 km)
Tachuy (Colle) da La Joux per i laghi Bella Comba e Tachuy - (2.7 km)