Plan Praz e Fort Saint Mauriceda Bouic

Plan Praz e Fort Saint Mauriceda Bouic
La gita
brunello-56
5 18/08/2017
Accesso stradale
In autobus a La Thuile

Gita nata dalla combinazione di più fattori: un facile percorso dopo la Lesache di ieri, voglia di vedere questi itinerari delle miniere di antracite, curiosità di vedere il Forte di Saint Maurice mai toccato. Così è nata questa escursione, effettuata in salita esattamente come riportato nella descrizione itinerario. Le varianti sono invece nate in discesa. Sbucato sulla sterrata per il Lago d’Arpy sono rientrato verso il Col S. Carlo poi visto un sentierino che scendeva l’ho seguito pensando di scendere ad Arpy; in effetti è quello che ricalca il percorso invernale dei ciaspolatori (come confermatomi dal gentile signore nella baita sottostante) solo che incrociando una sterrata l’ho perso. Sono allora rientrato sulla carrozzabile, ad un tornante ho ripreso un’altra traccia e sono sceso ad Arpy, qui ho proseguito ancora sulla strada fino al bivio col sentiero n. 6 per Petosan. Ho percorso la sterrata per poi abbandonarla al primo bivio per scendere a Parimont e poi prendere il sentiero n. 7 che – ben marcato e diretto – scende a Morgex sul lungodora.
Il percorso per miniere e fortificazioni è privo di difficoltà, è consigliatissimo ed è soprattutto indicato in giornate calde visto che per la maggior parte è nel bosco oppure – in autunno – per i colori e quando la possibilità di salita a quote elevate è ormai ridotta. Ed è sempre un 5*.

Naturalmente col fedele Frank, oggi ritornato on-the-road su un percorso decisamente più a misura di cane che non la Lesache.
Solito grazie riconoscente moglie per il recupero a Morgex ed il coffee-break da Artari.

Link copiato