Corquet (Mont) da Grand Seissogne, anello per il Vallone di Saint Marcel

difficoltà: BC :: OC :: S3 :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1058
quota vetta/quota massima (m): 2522
dislivello salita totale (m): 1566
lunghezza (km): 24

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Rocciaclimb
ultima revisione: 28/06/16

località partenza: Grand Seissogne (Saint-Marcel , AO )

note tecniche:
Gran bel tour che presenta una salita lungo il selvaggio vallone di Saint Marcel su facile sterrato con pendenze a tratti impossibili specialmente sul finale.
Panorama dalla vetta a 360° veramente superlativo che spazia dal Bianco al Rosa.
Discesa molto impegnativa lungo la parte alta (S3 e S4) per poi mollare sulla mulattiera finale (S2 continuo) divertimento garantito!

descrizione itinerario:
Dal piccolo parcheggio in centro (fontana) si risale la strada asfaltata fino a Les Druges m.1580 circa dove si continua oltre fino all'inizio dello sterrato che va seguito fino all'alpeggio Pian Demonin Dessous a quota 2130 circa. Il percorso si svolge in ambiente stupendo e molto selvaggio passando vicino a torrenti e cascate, non presenta particolari difficoltà se non alcune rampe veramente dure con fondo non sempre buono,questo almeno fino a Mulac m.1951.
Si pedala ancora a fatica fino a Sinsein poi il seguente tratto è troppo ripido x essere ciclato fino a Pian Demonin.
A quota 2130 (nessuna indicazione) in prossimità di uno scolo dell'acqua si reperisce sulla sx il sentiero che dopo alcuni metri poco evidenti si fa più marcato e segnalato.
Ci attendono circa 400mt di duro portage dapprima con lungo traverso fino all'A.Crote Inferiore m.2358 ed in seguito su ripido sentiero (3e) fino al Colle di Crotey m.2465.
Si riprende a salire col segnavia 8a su terreno ripido ed esposto in 2 tratti e si giunge sulla dorsale erbosa del panettone sommitale.
Se si ha buona gamba si può salire in sella e pedalare il tratto che rimane ancora.
Panorama eccezionale dalla cima.
Discesa:
A pochi metri dalla croce si trova il sentiero di discesa che dopo un primo tratto su dorsale compie lunghi traversi con alcuni tornanti non difficili (max S2); poco prima di giungere a La Raye m.2410 si trovano alcuni tornantini ravvicinati,in forte pendenza e con spazio nullo di manovra (S4); superato questo tratto il percorso diviene più scorrevole ma solo per poco..si entra ora nel tratto più duro della discesa non lasciandosi ingannare dal fondo in genere compatto: una lunga serie di tornanti molto chiusi su sentiero scavato e con poco spazio di manovra,ostacoli vari e terreno molto tortuoso e ripido (S3-4 continuo) fino all'A.Corquet m.2146 dove inizia una splendida parte veloce nel bosco su fondo compatto cosparso di aghi di pino e tantissime radici (max S2).
Si raggiunge così l'A.Prapremiere m.2027 dove termina il sentiero ed inizia lo sterrato;si passa l'A.Bren m.1965,si ignora una svolta a sx e una volta raggiunto l'A.Fontana Fredda m.1830 invece di piegare a dx continuare diritto su sterrata meno battuta e raggiungere un secondo alpeggio dove parte un sentiero poco marcato e frequentato in mezzo all'erba (indispensabile traccia gps) che si perde un po' nella sua parte centrale.Seguendolo completamente si giunge in centro a Les Druges dove occorre ritornare indietro x alcune centinaia di metri lungo lo sterrato fatto al mattino e in prossimità di un alpeggio dopo una curva intercettare la strada che scende a dx; in breve diviene sentiero/mulattiera n°3 che scende con percorso molto divertente e continuo (S2) fino a Seissogne centro.


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale