Giro delle 3 province anello da Riva di Chieri

difficoltà: :: :: ::
quota vetta/quota massima (m): 350
dislivello salita totale (m): 800
lunghezza (km): 85

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: lucabelloni
ultima revisione: 09/06/16

località partenza: Riva (Chieri , TO )

note tecniche:
Si tratta di un giro piuttosto lungo a cavallo tra le province di Torino, Asti e Cuneo, con dislivello abbastanza contenuto e caratterizzato da una prima parte pianeggiante, mentre nella seconda si affrontano parecchie salite ma tutte brevi e con pendenze mai troppo dure.
L’itinerario si svolge quasi interamente su stradine secondarie e poco trafficate, ed è adatto soprattutto ad inizio e fine stagione…sconsigliabile in estate in quanto le temperature potrebbero essere elevate.

descrizione itinerario:
Da Riva di Chieri raggiungere Poirino. All’uscita del paese, prendere per Isolabella e successivamente per Valfenera. Fino a qui il percorso è pressoché pianeggiante e scorrevole, pur svolgendosi su stradine secondarie e poco frequentate.
Da Valfenera si svolta a destra e si prosegue verso Villata, in direzione di Montà d’Alba, con brevi ma continui saliscendi. Si svolta quindi a sinistra seguendo le indicazioni per San Rocco e con una breve discesa si scende nel fondovalle, dove si trova la prima salita degna di nota che porta alla Frazione san Rocco (500 metri circa al 10-12%).
Giunti nel paesino si prosegue e rapidamente si giunge a Montà d’Alba, e con una bella e veloce discesa si arriva a Canale. Si attraversa il centro e all’uscita del paese si svolta a sinistra per Cisterna d’Asti.
Dopo un primo strappo e una successiva discesa, si affronta la parte più dura della salita (circa 2 km al 7-8%), che termina nel centro del paese. Le pendenze non sono mai impossibili, e la salita è molto suggestiva.
Da Cisterna si prosegue per Ferriere con un tratto in leggera discesa ma molto scorrevole, fino ad intercettare la statale che collega San Damiano a Villanova; si svolta a sinistra e la si segue per qualche centinaio di metri, quindi si svolta a destra per Villafranca.
Superata l’autostrada A21, si tiene la sinistra in direzione di Gallareto e si procede in pianura sul fondovalle per qualche Km, fino a trovare sulla destra il bivio per Maretto, dove volendo si può fare una deviazione (consigliata!) affrontando un’altra salita breve e non troppo impegnativa (circa 1,5 Km al 7-8%).
Da Maretto si volta a sinistra e si arriva a Roatto, da dove con una breve discesa ci si riporta sulla strada per Gallareto.
Superato il bivio per Montafia, si trova un’altra deviazione a sinistra per Castelnuovo Don Bosco; appena dopo Capriglio si deve affrontare un altro breve strappo (1 Km al 9-10%), transitando quindi sotto Colle Don Bosco, dopodichè si svolta ancora a sinistra in direzione di Buttigliera d’Asti, affrontando l’ultima asperità del percorso (1 Km al 10% circa) per raggiungere il paese, e rientrando quindi a Riva di Chieri con gli ultimi 7-8 km in leggerissima discesa su una strada un po’ più trafficata.