Vallonasso (Aiguilles du) Jolie Lucrezia

difficoltà: 6b+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 2550
sviluppo arrampicata (m): 220
dislivello avvicinamento (m): 800

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: giolitti
ultima revisione: 04/10/11

località partenza: Larche (Larche , 04 )

note tecniche:
L’ultima via nata, dedicata alla piccola Lucrezia (bimba di Fabio); segue una linea di placche, fessure e diedri per poi affrontare un muretto verticale e tecnico che conduce a una placca su splendido calcare grigio con rigole e a un’entusiasmante tiro (L6) con strapiombo e uscita su splendida roccia concrezionata e rigole.

1^ salita:
F.Vivalda , G.F.Ghibaudo, A.Mantero, E.Caserini 2004 e 05/11/2011
Discesa: in doppia sulla via
Materiale: 2 ½ corde da 60 m., 10 rinvii, nuts, friends piccoli e medi

descrizione itinerario:
Arrivati a Larche, si svolta a destra e si sale per circa 500 metri lungo una stradina che fiancheggia sulla sponda destra orografica il Rio de Rouchouse. Si parcheggia dove finisce la strada sterrata (quota 1750 m. circa) da qui parte il sentiero GR (Grande traversata delle Alpi) per il colle di Sautron . Seguire il sentiero ben segnalato (in prossimità delle deviazioni esiste segnaletica verticale con frecce in legno mentre lungo il percorso si incontra segnaletica sul sentiero in vernice giallorossa) Il sentiero porta fuori del vallone - di qui è visibile in direzione Nord la parete - e prima di raggiungere il ripido pendio alla base del colle di Sautron, puntare alla base della parete (direzione nord, a sinistra del monte Sautron) ora ben visibile superando un dosso detritico – dove si intercetta il sentiero che, proveniente dal colle di Sautron porta al colle de La Portiolette passando alla base della parete.
Risalire il cono detritico che porta nel suo culmine agli attacchi delle vie a quota m.2.550.

Attacco 3-4 mt a sx di “Belin!”, placca con spit e cordone

L1: placca articolata (6a, 35m.) – sosta per doppia
L2: muro tecnico (6a+, 35m.) – sosta
L3: diedro rovesciato e uscita su placca (6b, 25m.) –sosta per doppia
L4: muro verticale tecnico e poi appoggiato (6b+, 30m.) – sosta per doppia, poi sosta a base tiro L5
L5: fessura con strapiombo, placca a rigole e obliquo verso sx (6a+, 30m.) – sosta
L6: diedro, ribaltamento su placca a rigole e strapiombo con uscita su rigole (6b, 35m.) – sosta per doppia
L7: tiro su roccia friabile, con blocco (da liberare) e vetta (30m.) – sosta per doppia (rischio di incastro corde e caduta sassi)