Freduaz Oriental (Mont) Traversata La Thuile-PS Bernardo via Col Lex Blanche

sentiero tipo,n°,segnavia: n. 3-8, poi n. 8 fino ai Laghi Bella Comba, poi nessuno
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1442
quota vetta/quota massima (m): 2835
dislivello salita totale (m): 1393

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: Brunello 56
ultima revisione: 05/08/11

località partenza: La Thuile (La Thuile , AO )

cartografia: Carta L’Escursionista, Fg. 2 (LaThuile), Scala 1:25000, edizione 2008; Carta IGN 3532 ET

note tecniche:
l Mont Freduaz (o Louie Blanche) è situato sulla linea di confine italo-francese tra il Colle del Gran Ghiacciaio ad ovest ed il Colle della Lex Blanche a sud-est; dal versante italiano è riconoscibile dai suoi due ghiacciai di Freduaz Orientale ed Occidentale, mentre sul versante francese la parete scende a strapiombo.
Nell’itinerario qui descritto la salita al Mont Freduaz Orientale è una lunga escursione, che porta ad una cima eccezionalmente panoramica, sempre rimanendo in un ambiente selvaggio e fuori da ogni sentiero. L’escursione è ad anello e si svolge parte in Italia e parte in territorio francese. Il dislivello di salita non è eccessivo, 1400 m scarsi, ma a questo va aggiunto tutto quello associato ai vari saliscendi nell’andare dal Colle della Lex Blanche al Passage de la Louie Blanche, e da questo al Colle della Traversette.
Arrivati sul Freduaz Orientale, volendo si possono toccare tutte le punte del massiccio della Louie Blanche, ma occorre prestare attenzione per superare il colletto che collega la vetta con la cresta che aggira il Ghiacciaio Occidentale di Freduaz.

descrizione itinerario:
Da LaThuile si raggiunge La Joux, da dove si sale lungo il sentiero n. 3-8 per il Rifugio Deffeyes (percorso dell’Alta Via 2). Passata la terza cascata, si raggiunge un bivio dove si abbandona il sentiero n. 3 per il n. 8 per il Vallone di Bella Comba (palina segnavia). Superato il primo lago, si attraversa l’emissario del secondo lago, lago che poi si aggira lasciandolo sulla destra, e si segue la traccia di sentiero, sempre ben evidenziata dagli ometti, che prima attraversa un pianoro acquitrinoso quindi inizia a salire sulla pietraia fino ad arrivare in vista del Colle della Lex Blanche. Superata a destra la catena di Freduaz che scenda dalla vetta del Freduaz Orientale, e appena prima di arrivare al colle, si svolta decisamente a destra e si inizia a salire; si arriva in breve ad un pianoro con dei caratteristici laghi alpini, con in vista la Lex Blanche 2807 m (o Pointe Rousse sulla carta IGN), e quindi al Colle de Truche (anche Col de Serre) quota 2701 m. Dal colle il percorso prosegue ora in direzione NE, sempre su terreno facile fatto di pietre rotte e con pendenza moderata; ogni tanto si ritrovano anche tracce di sentiero ed alcuni ometti, che poi scompaiono. Conviene procedere lasciandosi la cresta a sinistra sulla testa, e passare oltre la sua bastionata rocciosa; salire fino ad incrociarla sul bordo del Ghiacciaio Orientale di Freduaz, per poi risalirla fino alla punta quota 2835 m, individuata dal bastone. Sotto la vetta si trova il colletto che collega la cresta con il ghiacciaio occidentale di Freduaz.
Discesa lungo il percorso di salita fino al colle della Lex Blanche (Col de la Louie Blanche sulla cartina IGN) quota 2584 m; qui si sconfina sul lato francese e lungo un percorso incerto, con sentiero poco evidente e praticamente senza ometti, con numerosi saliscendi, si arriva al Passage de la Louie Blanche (2524 m), dove si ritrovano le indicazioni ed il sentiero diventa marcato. Si scende sul fondo della Comba Moulin, si supera il torrente per poi risalire il versante opposto (indicazioni ad ogni bivio) fino al Colle della Traversette, da dove si ridiscende nella valle del Piccolo S. Bernardo, prima all’Ospizio e poi al colle. Dal colle si può ritornare a piedi a La Thuile (sentiero n. 9) oppure optare per la navetta Alpis Graia.