San Giacomo (Colle) dal Colle della Croce, anello

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1160
quota vetta/quota massima (m): 1450
dislivello salita totale (m): 400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: block65
ultima revisione: 18/09/10

località partenza: Colle della Croce (Ceres , TO )

cartografia: IGC serie Monti 103, Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo

accesso:
Dalla frazione Cernesio di Ceres, raggiungere in auto, lungo una strada asfaltata, il Colle della Croce.
Siamo qui al confine con il Comune di Monastero di Lanzo e dunque vi si può accedere anche dalla Valle del Tesso.

note tecniche:
Bell'itinerario ad anello con poco dislivello ma con notevole spostamento, che consente di scavallare dalla Valle di Lanzo a quella del Tesso. Ottimi panorami.

descrizione itinerario:
Lasciata l'auto nell'ampio piazzale, salire, da una bacheca con indicazioni, una breve sterrata che porta alle case di Colombero.
Si attraversa la borgata seguendo i segnavia bianco - rossi e le indicazioni per il Colle San Giacomo. Il sentiero, sempre ottimamente segnalato, percorre un bel bosco di faggio e poi di betulle, tagliando le pendici meridionali del M.Garnè e del M. Ciucrin.
Superare alcune pietraie e raggiungere un quadrivio, lasciando a sinistra le indicazioni per la baita sociale del Cai di Lanzo e per Ceres; salire invece lungo la sterrata fino al Col San Giacomo 1450 m.
Scendere sul versante del Tesso sempre su sterrata, abbandonandola in breve a sinistra a favore del segnavia 403/3R, che quasi subito s'innesta nella strada asfaltata proveniente da Sistina. Percorrerla pochi metri, poi scendere nuovamente nel bosco lungo i segnavia, uscendo in una trattorabile che si segue fino all'innesto nuovamente della strada che sale da Sistina, poco a monte di Curdumpero.
Percorrere la strada in salita e, a un tornante, imboccare una pista a sinistra con segnavia 3R. Si passa vicino a dei ruderi e poi si prosegue nel bosco, su mulattiera purtroppo un pò invasa dalla vegetazione (segnali giallo rossi buoni). Toccare una muanda con ruderi e scendere quindi fino Colombero, dove si ritrova il sentiero d'andata (ore 3 - 3,30 in totale)