Ciantiplagna (Cima) versante S canale SE

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1557
quota vetta (m): 2849
dislivello complessivo (m): 1292

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: marcog72
ultima revisione: 26/04/10

località partenza: Balboutet (Usseaux , TO )

bibliografia: Ripido!

note tecniche:
Lungo canale di oltre 1000 m di dislivello, di cui 300 a 40° e 100 a 45°.
E’il canale più evidente del versante meridionale della Ciantiplagna, ben visibile dall’abitato del Laux. Viene chiamato “Il canale della Fucilata” nel libro “Ripido!”, perché punta diretto alla cima. Fattibile sia alla fine dell’inverno vista l’esposizione (purché il versante sia scaricato, perché la parte bassa raccoglie la neve di valanga di gran parte del versante), sia in primavera, con abbondante innevamento. Nonostante l’esposizione, il sole nel canale non arriva prestissimo, ma occorre prevedere comunque una partenza mattutina per evitare possibili scariche di pietrisco o ghiaccio.

descrizione itinerario:
Salita: da Balboutet seguire la strada per il Pian dell’Alpe. Dopo circa 1,2 km, superato un bivio sulla sx con una pista per l’alpe Cerogne, inizia il canale. Se c’è neve di valanga si può risalirlo sul fondo, altrimenti costeggiarlo sulla sponda dx orografica per ripidi pendii erbosi passando nei pressi di una baita isolata. A quota 2000 si incrocia la strada per l’Assietta, a quota 2400 m circa la pendenza aumenta significativamente, ad un primo bivio si prosegue diretti sulla sx quindi ad un secondo a quota 2650, dove il canale si raddrizza ancora, si può proseguire diritti (strettoia) oppure, se interrotto, prendere il ramo di sx (più in ombra ma più ripido). Si esce in un catino a 100 m dalla cima, dove passa una mulattiera militare.
Discesa: per il ripido versante SO in direzione della conca a quota 2350 m a sud del colle delle Vallette. Si piega quindi verso SE, aggirando a monte la punta Cialvet e si scende nella sottostante strada dell’Assietta, quindi si prosegue verso S in direzione Balboutet.