Gorta (Alpe) Via Dattilo - Zenié

L'itinerario

difficoltà: 6c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 400
sviluppo arrampicata (m): 500
dislivello avvicinamento (m): 90

copertura rete mobile
tim : 75% di copertura
3 : 100% di copertura

contributors: Alex_Zen
ultima revisione: 29/07/10

località partenza: Crevoladossola (Crevoladossola , VB )

accesso:
Seguendo la vecchia via del Sempione dopo aver passato la frazione San Giovanni, tra Crevola e Varzo, e attraversata una piccola galleria, lungo la carreggiata sul lato destro vi è un posteggio in cui si trova un cartello indicatore "Fort Apache".

note tecniche:
La zona Fort Apache dove è situata la nuova via Dattilo-Zenié (detentrice del nuovo primato di lunghezza della provincia del Vco) si trova nel territorio del comune di Crevoladossola (VB). Alla base è possibile visitare delle roccaforti militari che furono costruite nei primi anni '30. Per eventuali relazioni, rivolgersi al bar Oscella a Iselle.
La via Dattilo-Zenié è formata di 20 tiri su roccia gneiss serizzo con esposizione sud-ovest. Il massimo grado di questa via è 7- e il minimo è di 4+. Alcuni gradi si possono anche azzerare.

Aggiornamento dicembre 2009:
Gli apritori hanno recepito i commenti ricevuti in questi primi mesi e comunicano di aver aggiunto degli spit intermedi e azzerato dove l’integrazione dei friends e nuts era utile.
Riguardo la durata, abbiamo stimato l’integrale a 5 o 6 ore di salita e da 2 a 3 ore di discesa completa in calate (oppure ore 1.5 di discesa fino alla palestra la Valletta e ore 2 di cammino per tornare alla macchina).

descrizione itinerario:
Lasciare la macchina al posteggio a q. 400 mt. ca. e camminare a piedi seguendo i bollini rossi.
L'avvicinamento che necessita 10 min ca. a piedi porta alla base a q. 490 mt. ca. dove ci trovano sia la via Dattilo-Zenié che le tre vie di 70 mt. l'una: Masciaga (6A), Fattibene (5C) e A.Protti (5C) - fattibili con una corda intera da 70 mt. Queste tre vie si possono raggiungere fino al tiro L5 della via Dattilo-Zenié.

Itinerario
La via Dattilo-Zenié si compone di due parti separate da una cengia boschiva: parte sportiva e parte sportiva alpinistica. La via è attrezzata con spit in acciaio inox di 10 mm di diametro. Alla fine di ogni tiro è predisposta una catena con un anello per le calate. Le due mezze corde da 60 mt. sono obbligatorie. Per integrare nella seconda parte sportiva alpinistica, è consigliabile l'uso di qualche friends e chiodo da roccia.

Alla sosta di L4, una placca mostra due frecce: una verso la destra indica '35 mt.' per la discesa e l'altra versa la sinistra indica '60 mt.' per la discesa. Alla sosta di L5, una placca indica 'solo mezze corde da 60 mt.'. La sosta di L11 è caratterizzata dalla presenza della bandiera nazionale che si intravede solo a partire da L8. A sinistra della bandiera, un cordino con grill alla pianta di betulla è segnalato con due punti rossi verniciati. Alla fine di questa parte inizia la cengia boschiva. In 3 min. si raggiunge la seconda parte della via "Dattilo-Zenié".
Alla fine di L17 si raggiunge l'Alpe Ginestrero, dove una stradina pastorale porta all'Alpe Gorta. Seguendo le indicazioni con punti rossi lungo questa stradina, in 7 min. ca. si arriva agli ultimi tre tiri. All'arrivo della via a q. 1250 mt. ca. ci sono sia la bandiera tricolore che la bandiera regionale.

L1 60 mt. 5A
L2 60 mt. 5C
L3 35 mt. 6B
L4 35 mt. 6A
L5 35 mt. 5A
L6 60 mt. 6A con 1 passo di 6C
L7 60 mt. 4+
L8 60 mt. 6C
L9 60 mt. 6A
L10 60 mt. 5A
L11 35 mt. 4+
L12 35 mt. 5A
L13 35 mt. 6C+
L14 60 mt. 5B
L15 60 mt. 4A con 1 passo di 6A
L16 35 mt. 6A
L17 35 mt. 6B+
L18 35 mt. 6A
L19 35 mt. 6C+
L20 35 mt. 6A+

Discesa
Della cima nell'Alpe Gorta si scende in doppia lungo la stessa via. Raggiunta la cengia erbosa dell'Alpe Ginestrero si può sia scendere in doppia fino alla partenza sia scendere lungo la stradina a piedi giungendo la palestra di roccia "La Valletta".