Ziccher (Monte) da Alpe Blizz

difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 1967
dislivello totale (m): 767

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura
vodafone : 80% di copertura
tim : 66% di copertura

contributors: Larix66
ultima revisione: 25/03/08

località partenza: Alpe Blizz (Craveggia , VB )

cartografia: CNS 1:25000 foglio 1311 Comologno

bibliografia: L. Bonavia-M. Previdoli, Sci Alp. In Valdossola, n° 85

accesso:
Da Craveggia percorrere interamente la strada per le località "Vasca" e Blitz". Parcheggiare al termine della strada asfaltata.

note tecniche:
La classificazione "MS" si riferisce all'assenza di pendii ripidi, salvo nel tratto finale solitamente affrontato a piedi. Nella parte centrale del percorso la fitta vegetazione rende tuttavia necessario un buon controllo degli sci, soprattutto con condizioni della neve non ottimali.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio seguire la strada fino a dove si ritiene possibile salire sui prati a sinistra, da cui si raggiunge la chiesa del Blitz a 1270 m. A Monte della chiesa, in direzione Nord salire per i prati deviando poi a destra verso il gruppo di baite dell'Alpe Pragrande. Seguire se possibile le tracce del sentiero estivo che portano ad attraversare uno stretto ed incassato valloncello, passaggio che può comportare qualche difficoltà. Dopo un tratto ripido su prato e un altro attraversamento ci si alza verso l'Alpe Oro da cui in prossimità di una fontana si rientra nel bosco. Sempre seguendo, se visibile, il sentiero estivo ci si alza in direzione Nord-Nord-Ovest; spostarsi poi verso destra fino a raggiungere la dorsale che si affaccia sulla Valle degli Orti, comodo riferimento per il resto della salita. Senza sporgersi eccessivamente verso gli strapiombi del versante orientale raggiungere la cresta sommitale che con un lungo traverso a sinistra conduce alla sella sotto la cima. Gli ultimi metri si percorrono di solito senza sci; è necessario seguire il filo di cresta evitando i pendii laterali facilmente soggetti a scaricamenti. Per la discesa si consiglia di tenersi al centro degli ampi prati sotto la sella; al rientro nel bosco spostarsi poi verso sinistra per ritrovare la traccia di salita che si segue nel rientro.