Gros Six (Pointe des) dalla Diga di Toules

sentiero tipo,n°,segnavia: bolli bianco rosso
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1834
quota vetta/quota massima (m): 2868
dislivello salita totale (m): 1156

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: climbandtrek
ultima revisione: 23/07/19

località partenza: Diga di Toules (Bourg-Saint-Pierre , Entremont )

accesso:
Si percorre la A-5 Torino-Aosta e si esce al casello di Aosta est seguendo la direzione per il traforo del Gran San Bernardo; giunti a St. Rhemy si prende la direzione per il colle dal quale si scende in territorio elvetico. Appena usciti dal paravalanghe si devia a sinistra per entrare a Bourg St. Pierre e, subito alla sinistra, si segue la direzione per la diga di Toules; giunti alla sua base, si devia a destra e, con una breve risalita, si arriva ad un comodo slargo dove lasciare l'auto.

note tecniche:
La Pointe des Gros Six si trova sulla destra della testata della Combe des Planards sopra il comune di Bourg St. Pierre e, più precisamente, è l'ultima elevazione della cresta che scende dal Mont Telliers verso nord terminando al sottostante Col du la Nevé Rousse. Il sentiero è segnato dai bolli di vernice e, soprattutto nella parte superiore, da numerosi ometti; sino al lago a quota 2682 m le difficoltà sono escursionistiche, mentre sopra di esso si devono risalire pendii di sfasciumi con un paio di passaggi delicati che possono eventualmente richiedere l'uso delle mani. Durante la salita si passa dal Gouille du Dragon e da un paio di altri bei laghetti mentre dalla vetta il panorama e eccezionale sul Grand Combin ed il Velan, che ci accompagnano durante tutta la salita, e sulla catena che dalle Grandes Jorasses arriva sino al Dolent ed alla Tour Noir; verso l'Italia si possono vedere il lontano gruppo dell'Emilius e del gran Paradiso mentre, più da vicino, il Col Ferret e la sottostante Comba de l'Â che che termina al Col du la Nevé Rousse.

descrizione itinerario:
Dalla diga si sale sulle poderale che parte dalla paline; si prosegue per un buon tratto su poderale sino alla baita di Les Planards dove inizia il sentiero; questo risale la Combe des Planards superando un primo lago per giungere al successivo Gouille du Dragon. Dopo di esso si passa da un successivo lago oltre il quale il sentiero si perde a tratti ma, seguendo bolli di vernice ed ometti, si risalgono brevi pendii di sfasciumi con un paio di passaggi un po' delicati su alcune roccette sopra le quali si arriva alla panoramica vetta