Pelvo di Massello (Monte) Canalino Ovest e cresta Nord

difficoltà: AD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1370
quota vetta (m): 2814
dislivello complessivo (m): 1450

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: m.gulliver
ultima revisione: 28/05/19

località partenza: Balziglia (Massello , TO )

cartografia: Fraternali editore 1:25.000 Valle Chisone Val Germanasca n. 5

accesso:
Pinerolo-Perosa-Perrero-Massello-Balziglia

note tecniche:
Salita da effettuarsi preferibilmente in tarda primavera con avvicinamento secco nella parte bassa (almeno fino a 2200m), neve assestata in alto e goulotte iniziale del canale ghiacciata. Utili chiodi da roccia e viti da ghiaccio corte.

descrizione itinerario:
Da Balziglia risalire il Vallone del Pis fin oltre la cascata omonima. Superata la deviazione sulla sx per l'alpe Valloncrò, raggiungere il bivio per il Colli del Pis e dell'Albergian (a dx) e quelli del Beth e dell'Arcano (a sx). Prendere quest'ultima deviazione e puntare verso SE alla base del versante ovest del Pelvo. Il canalino da salire si vede solo all'ultimo, è un solco nevoso che sale a dx di un torrioncino appuntinto e raggiunge la cresta nord, con alla base una paretina rocciosa che in condizioni ottimali presenta una colata di ghiaccio. Raggiunta la base, si sale la colata (20m, 70-75°, ghiaccio spesso sottile), cui segue un secondo salto più facile (30m, 60/70°). Se il salto iniziale non fosse ghiacciato è possibile superarlo sulla dx per cenge detritiche (delicato).
Si prosegue ora nel canale fino alla selletta dove termina (200m, 40/45°). Si attacca ora la cresta verso dx, superando un primo salto direttamente, quindi un secondo sul lato dx (ovest). Si prosegue infine sul filo (cornici) fino al punto culminante contrassegnato da una lama di roccia.
Discesa: lungo la via normale estiva. Si prosegue ancora sulla cresta verso sud per una cinquantina di metri, quindi di piega a dx e si scende un ripido pendio canale (200m, 40°) che permette di raggiungere una conca sottostante (lago). Da qui si prende a dx e si scende un secondo tratto ripido (50m, 45°) ed in breve di ritorna alla base del canalino ovest dove si ritrova il percorso seguito in salita.

altre annotazioni:
Prima salita E. Messina.