Mezzodì (Beccas del) da Case Rounvel

sentiero tipo,n°,segnavia: tacche bianco rosse fino al colle dell'Ortiga
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1064
quota vetta/quota massima (m): 1931
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: VIGLIU
ultima revisione: 06/01/19

località partenza: Case Rounvel (Demonte , CN )

bibliografia: P.CARONI - ANDAR PER CIME IN INVERNO n. 2

accesso:
Da Demonte si sale su strada asfaltata, superando le borgate Ruà Chiesa-Parafauda-Saret, fino alle case Rounvel (1064 m) dove si può parcheggiare. Con fuoristrada o 4x4 si può salire ulteriormente su strada sterrata riducendo il dislivello.

note tecniche:
Ottima alternativa , da questo versante , alla più classica salita a Rocca Radevil .Vista la bassa quota e l'esposizione prevalente a sud è consigliato per le mezze stagioni , oppure in caso di poca neve anche all'inverno , ma in questo caso è raccomandabile avere con se dei ramponi per sicurezza in caso di ghiaccio . Gita consigliata per il comodo e particolare tratto nel bosco e soprattutto per l'ottimo panorama .

descrizione itinerario:
Dalle case Rounvel si segue la strada a fondo naturale che in leggera salita si inoltra nel vallone del rio Fons fino a raggiungere, leggermente a nord della Ruera di Rounvel, il colle Angelino(1419 m).
Il colletto può essere anche raggiunto, con percorso decisamente più breve, seguendo l'antico sentiero non segnalato ma percorribile che s'imbocca sulla sinistra appena superata la prima curva dietro le case Rounvel e che risale la destra orografica del vallone del rio Fons.
Dal colle, trascurando a sinistra il tronco che prosegue verso il colle delle Ferriere, si continua sulla sterrata che verso nord segue ai lati il costolone Fons-Garot fino ad innestarsi sulla carrareccia proveniente da Valloriate (1618 m, palina).
Da questo punto la strada diventa campestre e con bel percorso nel bosco raggiunge l'ampia e piatta insellatura del colle dell'Ortiga (1774 m,palina). Dal colle si svolta a destra e si risale la comoda dorsale fino ad una prima gobba già decisamente panoramica . da qui si continua a destra per cresta e comodamente si raggiunge la piatta cima .