Torre di Pisa (Rifugio) - Latemarhütte da Forno

sentiero tipo,n°,segnavia: 516-516 B
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1165
quota vetta/quota massima (m): 2671
dislivello salita totale (m): 1500

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: irui70
ultima revisione: 18/10/18

località partenza: Forno (Forno , TN )

punti appoggio: Bivacco A.Sieff 2365mt.

cartografia: Latemar Meridiani Montagne

accesso:
Per la Val di Fiemme fino a Forno, entrati nel piccolo paese si prosegue poco oltre per la Valsorda parcheggiando l'auto ai bordi della strada dove inizia il sentiero.

note tecniche:
Bella escursione che sale interamente la Valsorda portando nell'anfiteatro lunare del gruppo del Latemar. Validissima e molto più lunga alternativa rispetto a quella che sale da l'Alpe di Pampeago per salita al Rif.Torre di Pisa. Bellissimo rifugio privato a conduzione famigliare interamente ristrutturato nel 2016.

descrizione itinerario:
Da Forno prendere il sentiero 516 che percorre inizialmente su tratti di strada e sentiero i boschi di conifere nell'incassata Valsorda per poi uscire in campo più aperto in prossimità della Malga Valsorda 1676mt. Proseguendo ancora si prende il Sas Canalin 1830mt. dove la salita si impenna notevolmente,passato l'erto tratto in un punto attrezzato con fune corrimano, si esce sui pratoni sommitali che in breve portano al Biv.A.Sieff 2365mt. valido punto di ristoro con 12 posti letto con coperte e stufa (fonte acqua a 2 min.) Si continua sul sentiero 516 B che dal bivacco traversa tra rocce carsiche in direzione sud-ovest portandosi ad una selletta a dx del Zan de Montagna dove il sentiero aggira la valle portandosi gradualmente sotto le pendici della Cima di Valsorda innestandosi ancora sul sentiero 516. Da qui con un traverso che sale diagonalmente passando una depressione martoriata da crolli di massi si arriva sulla cresta irta di pinnacoli rocciosi fra cui spicca la quello della Torre di Pisa ed in breve si arriva al pulpito del panoramico rifugio.