Avigliana (Laghi di), giro

sentiero tipo,n°,segnavia: Cartelli ai bivi
difficoltà: T   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 356
quota vetta/quota massima (m): 364
dislivello salita totale (m): 50

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: vareno mario-mont
ultima revisione: 14/12/17

accesso:
Percorrere la S.S: 25 fino ad Avigliana, svoltare a sinistra alla rotonda dopo Ferriera, passare i due tunnel e poi alla rotonda svolatre a sinistra, costeggiando il Lago Piccolo fino all'estremità sud.

note tecniche:
Bell'itinerario per famiglie, che permette di visitare i due laghi. Il Grande più antropizzato e il Piccolo , molto più naturale.
Molti volatili presenti, specie germani, folaghe, gabbiani, aironi e cormorani.
i punti di partenza sono vari sui lati est e nord del Lago Grande e est del Piccolo, a seconda della lunghezza del percorso che si vuole fare. Questo itinerario è descritto dalla borgata Sada all'estremità sud del Lago Piccolo.

descrizione itinerario:
Lasciare l'auto nel parcheggio area attrezzata Lago Piccolo e scendere verso la riva del laghetto.
Arrivati sulla riva, girare a sinistra e superare un ponticello in ferro dove scorre la naviglia di Trana, uno dei 4 rii che alimentano il lago.
Il sentiero si mantiene molto vicino alla sponda del lago, attraversando nel bosco diversi ponticelli in legno.
Trascurare la deviazione verso il sentiero collinare; proseguire lungo il lago e poi un po' all'interno fin sulla sponda nord dove si incontra una deviazione che porta sulla strada provinciale (Case Garello).
Uscire sulla provinciale e percorrerla verso destra per breve tratto. Attraversarla e imboccare la strada che costeggia il Lago Grande in direzione ovest.
Questo è l'unico tratto poco piacevole, in quanto non vi è molto spazio per camminare a bordo strada. Si raggiunge in breve la frazione Grignetto, dove si svolta a destra in corrispondenza di un grosso parcheggio. Si attraversa la frazione e si scende verso il lago che poi si costeggia in direzione nord. Si passa vicino alla palude dei Mareschi e poi alla Casa del Parco, e si prosegue fino a una zona attrezzata.
Qui si svolta a destra e si costeggia il bordo del lago, usufruendo di due bei tratti su pontili galleggianti. Si raggiunge la sponda est e si continua fino in fondo all Lago Grande. Si sale una scalinata e si è alla rotonda fra i due laghi. La si attarversa, un po' perigliosamente, e si prosegue sulla strada davanti che porta ad un hotel. Si continua e ci si immette sul percorso che costeggia il Lago Piccolo.
Svolta a destra e poi subito a sinistra e si raggiunge sul sentiero bordo lago che costeggia la strada asfaltata.
Percorrerlo fino a chiudere l'anello a Sada.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale