Zughero (Monte) da Baveno, anello

Zughero (Monte) da Baveno, anello
La gita
gianmario55
3 25.01.2015

Abbiamo scelto questa gita pensando di trovare poca neve e invece, nella parte alta, se non erano 40 cm. poco ci mancava! Comunque, a parte l’impegno fisico, nessuna difficoltà e percorso più che sicuro. Come detto escursione facile e molto panoramica ma, anche senza neve, da non sottovalutare sia per il dislivello (i vari saliscendi portare il totale a poco più di 1200 metri)sia per lo spostamento. All’altezza dell’acquedotto, dove inizia il sentiero, si trova un cartello di divieto con scritto “sentiero chiuso per smottamento”. Noi lo abbiamo italicamente ignorato ed abbiamo proseguito. Si trova un punto, in effetti, dove c’è stato un grosso cedimento del terreno. Però il passaggio è stato ritracciato e si passa abbastanza agevolmente. Tra l’altro anche sul sentiero M3/A che si percorre al ritorno si incontrano molti alberi caduti che intralciano il passaggio. La neve inizia a quota 750 circa e non è assolutamente portante. Attenzione al ghiaccio sulle roccette che precedono la vetta del M.te Camoscio. Noi abbiamo trovato una traccia pressoché continua (grazie!) che ci ha decisamente agevolati, in particolare dal M.te Camoscio in poi. La parte peggiore, sia per quantità che per qualità della neve, è quella tra l’Alpe Vedabia e la vetta dello Zughero, causa il terreno instabile e la presenza di buchi. Con Fausto.

Link copiato