Zucco di Pesciola – Torre della Luna La bella addormentata

Zucco di Pesciola – Torre della Luna La bella addormentata

Dettagli
Altitudine (m)
1850
Dislivello avvicinamento (m)
250
Sviluppo arrampicata (m)
180
Esposizione
Sud
Grado massimo
5c
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio
Piani di Bobbio

Note
Chiodatura mista chiodi tradizionali e spit presente solo sui tratti più impegnativi che si integra facilmente con protezioni veloci.
Materiale: 2 corde, casco, serie di nut, friend > 1 compreso.
Ambiente isolato molto bello, lontano da affollamenti. Merita una visita.
Avvicinamento
Dall'arrivo della funivia dei Piani di Bobbio, raggiungere il Rifugio Lecco. Dal Rifugio prendere le indicazioni per il "Sentiero degli Stradini, dopo la via ferrata Pesciola, continuare per 100 m. sino ad un evidente grande canale, risalirlo per 100 m., sul lato Sx dello stesso è posto l'attacco della via. Dal rif Lecco 30 minuti.
Descrizione

Via di media difficoltà su ottima roccia e in buona esposizione. Propone un’arrampicata piacevole su risalti verticali interrotti da cenge. Il breve avvicinamento dal rifugio Lecco, e l’ottima roccia ne fanno una via molto consigliata anche in abbinamento con altre vie del gruppo.

1° tiro : placchetta in partenza poi per risalti; 5b
2° tiro : camino appigliato poi traverso su cengia erbosa; 3°+
3° tiro : placca tecnica poi dirtti a un piccolo strapiombino; 5c
4° tiro : spigolino poi diedo; 5c
5° tiro : placca fessurata poi risalti; 5c

Discesa in doppia sulla via, con 3 doppie da 50m. Soste attrezzate.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
P. Buzzoni, S. Canali, G. Tantardini - 1 giugno 2008
mimi
06/07/2013
8 anni fa
9 anni fa
12 anni fa
Link copiato