Valletta (Passo della) da Grange Selvest, anello per i Colli del Mulo, Ancoccia, Margherina

Valletta (Passo della) da Grange Selvest, anello per i Colli del Mulo, Ancoccia, Margherina

Dettagli
Dislivello (m)
1100
Quota partenza (m)
1661
Quota vetta/quota (m)
2586
Esposizione
Tutte
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero Gino Gertosio - segnaletica bianco-rosso

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Dronero imboccare la SP 422 della Valle Maira e percorrerla in direzione Acceglio sino alla località Ponte Marmora; girare a sinistra e seguire le indicazioni per Canosio e Preit di Canosio. Proseguire oltre Preit (1.5 km ca) sino alle Grange Selvest (1661 m) punto di partenza per varie escursioni estive in zona.
Note
Escursione ad anello molto interessante e molto varia che permette di godere di ampi panorami e ottima vista su tutti i versanti della Rocca La Meja
Descrizione

Dalle Grange Selvest (1661 m) imboccare la sterrata carrozzabile che, verso sinistra, si inoltra nel Vallone della Valletta. Percorrere il ramo principale della sterrata tralasciando un primo bivio, che porta verso sinistra alle Grange Colombero sopr. e Grange Convento, un secondo che, sempre verso sinistra, porta alle Grange della Valletta (ponte sul torrente) e il terzo (catena) che, a destra, conduce al Lago Nero (palina segnaletica, possibile variante); si giunge così alla fine della sterrata presso delle Grange a Q 2160. Da qui si prosegue su sentiero (poco visibile in caso di erba alta) che si innalza sulla destra oltre il gias, poco dopo una abbastanza evidente risorgiva (pozzetto per presa d’acqua). Seguendo la traccia si giunge sino al Passo della Valletta (2586 m). Dal Passo della Valletta, la traccia volge inizialmente verso est ma poi, piegando decisamente a sud, si porta all’inizio di una breve pietraia con massi grossi ai piedi del Becco Grande; seguendo la ben segnalata traccia, si attraversa la pietraia in piano e, dopo brevissima salita, si giunge al Colle del Mulo (2529 m). La vista si apre su tutto l’altopiano della Bandia, le cime delle Marittime e dell’alta Valle Stura. Seguendo le indicazioni, si percorre in discesa la sterrata sulla destra e, tralasciando il bivio per i ricoveri della Bandia, si risale (sempre tenendo la destra) al panoramico Colle d’Ancoccia (2536 m) con pregevole vista sulla Rocca La Meja. Sempre seguendo la sterrata, si costeggia il Lago della Meja (2476 m) sino al Colle della Margherina (2408 m), poco dopo gli omonimi baraccamenti militari. Dal colle si tralasciano tutte le varie sterrate e si imbocca, in discesa verso destra, il sentiero che attraversa gli ampi pascoli (attenzione in caso di nebbia) ai piedi della Rocca La Meja (parete sud-ovest) e che giunge al Passaggio del Preit (2147 m, poco prima si tralascia a sinistra la traccia che scende al Gias della Margherina). La traccia ora costeggia la Lapide degli Alpini e dopo il bivio a destra per il Lago Nero (possibile variante) arriva alle Grange Culausa (1911 m). Dalle grange una comoda strada, a tratti asfaltata, permette di chiudere l’anello.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
L'itinerario è naturalmente percorribile in entrambi i sensi di marcia: qui è descritto quello con senso più logico. In entrambi i casi è possibile una variante con passaggio per il Lago Nero (2240 m) e un ulteriore dislivello positivo di circa 250 m.
Cartografia:
Valle Maira di Bruno Rosano 1:20.000
2 mesi fa
6 anni fa
7 anni fa
11 anni fa

Condizioni

Link copiato