Valletta (Monte della) e Cima d’Orgials dalla strada per il Colle della Lombarda, anello colli d’Orgials e dei Morti

Valletta (Monte della) e Cima d’Orgials dalla strada per il Colle della Lombarda, anello colli d’Orgials e dei Morti

Dettagli
Dislivello (m)
500
Quota partenza (m)
2280
Quota vetta/quota (m)
2750
Esposizione
Varie
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Borgo San Dalmazzo seguire la SS21 del Colle della Maddalena sino a Vinadio, quindi in località Pratolungo deviare a sinistra (attraversando il ponte sullo Stura) seguendo indicazioni per Colle della Lombarda e S.Anna di Vinadio. dopo una decina di km, ad un bivio si continua a sinistra per il Colle della Lombarda. Si parcheggia a circa 1.5 dal valico, in corrispondenza dell'inizio del sentiero, lasciando l'auto negli spiazzi a bordo strada.
Note
gita piuttosto breve e con dislivello contenuto, si può ancora salire il monte dell'Aver aggiungendo poco meno di 300 m di dislivello una volta giunti al Colle dei Morti.
L'anello può essere effettuato anche nel senso opposto.
Descrizione

Circa 1,5 km prima del Colle della Lombarda, seguire la mulattiera lastricata (pannelli) che conduce al Colle d’Orgials 2600 m che si raggiunge senza particolari problemi.
Giunti al colle, la cima d’Orgials si trova a destra, e si raggiunge in pochi minuti tramite traccia fra pietrame e detriti.
Ridiscesi al colle, per il Monte della Valletta si prosegue lungo il crestone sud, percorrendolo fedelmente (tracce) nella prima parte, mentre nel tratto finale dove la cresta diventa più rocciosa e stretta, meglio mantenersi sul lato destro (versante Rio Freddo) e poi per brevi ripidi canalini di erba/roccia) ritornare sul crinale principale per raggiungere in pochi minuti la cima, affrontando un paio di passaggi stretti evitabili a sx.
Per la discesa, volendo compiere l’anello, si scende dal versante opposto in direzione del Colle dei Morti; vi è una traccia di sentiero che scende al centro del pendio di pietrame e detriti, poi una volta superata la fascia di pietraia più vasta, conviene spostarsi a destra guadagnando il filo del crinale dove si alternano pietrame e tracce, fino al colle 2477 m.
Dal colle si segue la bella mulattiera militare che porta alla strada asfaltata del Colle della Lombarda, di poco a valle rispetto a dove si è partiti all’andata.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
In Cima (Alpi Marittime I)
andrea81
14.07.2018
2 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
9 anni fa
10 anni fa

Condizioni

Link copiato