Tovo (Monte) Settore Ai-Plache-dal-Primo, Ai-Siun

Tovo (Monte) Settore Ai-Plache-dal-Primo, Ai-Siun

Dettagli
Altitudine (m)
1650
Dislivello avvicinamento (m)
400
Sviluppo arrampicata (m)
160
Esposizione
Sud
Grado massimo
5a
Difficoltà obbligatoria
4

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dal piazzale della funivia di Oropa seguire le indicazioni per la galleria di Rosazza, dopo 1 KM circa lasciare l’auto in prossimità di un rudere detto Delubro. Una catena delimita il passaggio carraio. Seguire la strada sterrata per 400 metri, sino a incontrare a destra, dei bolli gialli con indicazioni (Sentiero Vertical Tovo). Lasciare la strada e seguire il sentiero che indica l’alpe Giass Comune. Giunti all'Alpeggio (40’) prendere a sinistra e seguire gli ometti sino alla base delle Placche, a questo punto, deviare a dx oltrepassando lo sperone roccioso per 20 mt circa dove attacca la via; 1 ora dall’auto.

Note
Monte Tovo, Oropa
Esposizione Sud, Settore "Ai-Plache-Dal-Primo".


Descrizione

La via è composta di L4, belle placche ed un muro verticale con breve tetto da affrontare.

L1: placca con partenza liscia, poi ben manigliata che corre in direzione dx (3c);
L2: altra bella placca delicata interrotta da breve terrazzo di erba olina, per poi riprendere con buona manigliatura (4a);
L3: trasferimento su erba, placca abbattuta in direzione sx sino alla sosta (3C);
L4: il tiro riprende la placca appena affrontata in L3, breve trasferimento su olina sino all’attacco di un bel muro verticale con piccolo tetto da affrontare “con forza” (4c-5). Il tiro prosegue su facili roccette sino alla sosta.

A questo punto la via è terminata, per la discesa si hanno 3 possibilità:
1- traversare il ripido e scivoloso prato di olina in direzione sx sino a reperire le tracce che scendono “a valle” dalla via “Ai-Gat-Ad-Piumb”;
2- discendere la via stessa a ritroso facendo le doppie.
3- proseguire in direzione “dritto-sx” reperendo l’attacco di L10 della via “Ai-Gat-Ad-Piumb” concatenandola nei suoi ultimi 5 tiri.
Dal termine di quest’ultima (opzione 3) in breve si è alla spalla erbosa che conduce in circa 30 min. al pilone della funivia ove si reperisce il sentiero di discesa della ferrata Nito Staich.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
via aperta da Roberto Munarin.
Via Ripetuta il 30/3/2019 da Fabrizio Bazzocchi, Edo e DaniVetto
danivetto
04.04.2019

Condizioni

Link copiato