Tabor (Monte) dal Ponte delle Seghe

Tabor (Monte) dal Ponte delle Seghe

Dettagli
Dislivello (m)
1425
Quota partenza (m)
654
Quota vetta/quota (m)
2079
Esposizione
Nord
Grado
BR
Tipologia
Attraversa pendii ripidi

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Gita poco frequentata ma decisamente interessante, da percorrere con condizioni sicure e buona visibilità: nella parte alta infatti l'itinerario non è molto intuitivo. L'esposizione a nord mantiene la neve fresca per lunghi periodi, e le ottime pendenze garantiscono una salita di soddisfazione. Splendido il colpo d'occhio sul Lago di Como.
Avvicinamento
Da Como o da Lecco-Colico raggiungere Dongo e salire a Garzeno, dove si imbocca la stradina per il Ponte delle Seghe fino al piccolo parcheggio sopra la diga del torrente Albano. Continuando per la strada in piano e poi in leggera discesa (non sempre sgombera dalla neve) si arriva al torrente dove si lascia l'auto (654 m).
Descrizione

Dal Ponte delle Seghe si oltrepassa il ponte ad arco romano continuando per mulattiera oppure si raggiunge il successivo ponte, più largo e carrabile, e si sale per carrareccia racchette ai piedi. Si passa da Ponte (858 m) e, poco prima di raggiungere Mudèe, deviare a destra su mulattiera, oltrepassare la frazione di Motta e a quota 1000 m circa salire i pendii sopra l’abitato di Cimuze, tenere leggermente la destra passando dall’Alpe di Gordia (1391 m) e raggiungere una piccola conca con baita, dominata dal Dosso di Gromo (1755 m), sormontato da una croce. Aggirare a destra il dosso successivo con un traverso ascendente per poi salire verso sinistra su un ripido sperone e quindi in obliquo a sinistra su pendii aperti (attenzione) raggiungendo il pendio finale. Risalirlo fino alla facile dorsale sommitale che porta alla vetta (ometto).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
CNS 1:50.000 Menaggio foglio 287
emanuele_80
12/03/2016
6 anni fa
Link copiato