Specchio di Iside – Diedro di Gollum

Specchio di Iside – Diedro di Gollum

Dettagli
Altitudine (m)
1600
Sviluppo arrampicata (m)
150
Esposizione
Ovest
Grado massimo
6b+
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Provenendo da Torino risalire tutta la Val Grande fino all’abitato di Forno Alpi Graie dove si parcheggia la macchina. Seguire le indicazioni per il Vallone di Sea e proseguire per un largo sentiero. Guadare facilmente il torrente (cartello per lo Specchio di Iside) e raggiungere la costruzione in cemento dell'acquedotto.
Da questa risalire la ripida pietraia (ometti) in direzione della parete ma, poco prima di raggiungerla, deviare a sinistra su una traccia poco evidente che, passando tra gli arbusti, taglia il pendio. L'attacco si trova alla base di un'evidente diedro ad arco, sulla verticale di una nicchia (circa 1 ora dall'auto).
Descrizione

L1: diedro ad arco aperto verso destra. Passo di incastro non banale da impostare. Proseguire fino alla nicchia dove si sosta (2 spit da collegare). 6A+ sostenuto; 30 metri
L2: dalla nicchia attraversare a sinistra sulla placca (sprotetto). Poi risalire per nette lame fino ad una placca fessurata. Infine in diagonale verso destra raggiungere la sosta sulla pianta (cordoni). 5; 20 metri
L3: attraversare a destra su placca appoggiata (sprotetto) poi risalire la grossa fessura. Al termine di questa spostarsi a siniCOMUNE DIstra in un vago diedrino e uscire in sosta (2 spit); 4+; 25 metri
Attraversare la cengia senza percorso obbligato, obliquando verso sinistra fino a portarsi alla base dell’imponente diedro che caratterizza la seconda parte della via.
L4: risalire in opposizione la netta lama (5 BD utile) e ribaltarsi sul terrazzino sovrastante. Seguire il lamone rovescio e poi, sfruttando una buona lista per i piedi, spostarsi nel diedro articolato a destra.
Scalare il diedro nella sua interezza (attenzione alcuni blocchi instabili) e uscire su un terrazzino a destra dove si sosta (2 spit). 6A+; 30 metri (eventualmente allestire sosta su blocchetti all’inizio del diedro per ridurre il tiraggio delle corde)
L5: dalla sosta traversare verso sinistra fino a raggiungere la fessura di fondo del diedro e scalarla in opposizione. Ribaltare a sinistra dove la fessura diventa off-width (incastro fisico con la spalla) e proseguire sulla fessura sovrastante fino alla base del tetto. Alzarsi in opposizione sotto il tetto e uscire verso destra fino a ribaltare sul terrazzino sommitale. 6B +; 30 metri

Discesa: dalla sommità calarsi alla base di L4 (possibile una calata singola da 60 metri ma
sconsigliabile a causa del rischio di incastrare le corde durante il recupero. Raggiunta la cengia, senza percorso obbligato spostarsi verso destra (faccia alla parete) e scendere tra arbusti e risalti rocciosi fino a reperire la traccia che dall’acquedotto di Sea sale allo Specchio di Iside. Quindi deviare a destra (faccia a valle) per tornare agli zaini seguendo il percorso fatto in salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo
Link:
http://www.cuneoclimbing.it/relazioni/multipitch/gollum.pdf
lorenz
21/08/2020
5 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
6 anni fa
8 anni fa
11 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1215m 2Km

Forno Alpi Graie

Stazione Meteo
Webcam 1400m 4.7Km

Balme

Webcam
Webcam 1150m 5.3Km

Groscavallo

Webcam
Webcam 2650m 9.8Km

Rifugio Gastaldi

Webcam
Link copiato