San Bernardo (Monte) da Roccabruna, giro

San Bernardo (Monte) da Roccabruna, giro

Dettagli
Dislivello (m)
1350
Quota partenza (m)
650
Quota vetta/quota (m)
1625
Esposizione
Sud
Difficoltà salita
MC+
Difficoltà discesa
OC
Difficoltà single trail
S4

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Bel giro ad anello, volendo lo si può accorciare effettuando un'unica discesa, così come descritto si presenta più completo e lungo.
Descrizione

Partenza zona Chiesa e campo sportivo subito dopo la rotonda, si percorre la classica strada prima asfaltata poi sterrata che sale a borgata Centro e poi Castlas e Colle Valmala,da qui metà in sella, metà bici a spalle, si percorre il crestone che porta in breve sulla cima del San Bernardo.
Si scende dalla cima su sentiero tecnico, un po’ scavato, segnato “Kilometro verticale” che presenta alcuni passaggi apparentemente complicati ma superabili con un pò di tecnica e coraggio, si giunge ad un colletto, breve tratto lato Villar S.C. poi secondo colletto in risalita, subito dopo un bel passaggio su roccia inclinata si abbandona il sentiero principale che scende a sinistra su Villar e si prosegue su traccia a destra (segnavia per terra bianchi e rossi)che con bel single track e qualche altro passaggio impegnativo conduce in breve in località “fontana dell’asino” 1105 m, da qui si prosegue verso destra su sentiero Percorsi Occitani e su,fondo abbastanza sconnesso, si perviene alla frazione Oggero,poi ancora P.O. che, con alcuni saliscendi, conduce in fraz. Castello. Da qui entrare e percorrere in discesa tutta la frazione, imboccare il facile sentiero che in breve conduce a San Giovanni. Imboccare la strada asfaltata direzione Saretto (per chi vuole, sotto la frazione Centro si può chiudere l’anello su sentiero V 10 che scende sulla Provinciale), superare fr. Bugialà e girare a destra in salita, primo bivio dritto poi a sin, raggiungere la fraz. La Valle, continuare su sterrato che con lunghi tornanti e traversi raggiunge la provinciale per Sant’Anna, dalla chiesa seguire tacche rosse e bianche (sentiero V 2) che percorre fedelmente la dorsale (evitare ogni altra diramazione a dx e sin, compresa segnalazione itin. Mountain bike)e, in parte sentiero e in parte carrareccia, scende direttamente senza un tornante fino alla frazione Moretta, dalla quale in breve all’auto.
Per non perdervi portate con voi la bellissima cartina della Fraternali editore, molto precisa e aggiornata (Bassa Val Varaita – Bassa Val Maira)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.12 Bassa Val Varaita, Bassa Val Maira
cuccimaira
19/11/2017

Nelle vicinanze Mappa

3 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
Link copiato