Rapina (Monte)da guado san antonio

Rapina (Monte)da guado san antonio

Dettagli
Dislivello (m)
900
Quota partenza (m)
1100
Quota vetta/quota (m)
2027
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
MS
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio
caramanico terme

Note
A.Tansella, R.Tonelli. Majambiente Edizioni. Scialpinismo nel Parco Nazionale della Maiella. N°2
note:
Vedi anche: Luca Mazzoleni, La Montagna Incantata, it. 165

Variante di discesa (con neve sicura): dalla Q.1800 circa ,piegando a sx (direzione ovest),si possono percorrere i canali o i costoloni della zona "Fraticello Martuccio". A Q.1050 circa,a sud del colle della Tenda, si trova la vecchia strada asfaltata di Macerepiane di collegamento tra Caramanico e S.Eufemia, ora non più spalata dalla neve.Seguendola verso dx (direzione Nord) si torna al punto di partenza.

Descrizione

Superato l’abitato di san nicolao , dopo circa 1,8 km al bivio si prende una stradina a sinistra che porta a Guado Sant’Antonio.Parcheggiate le macchine poco dopo il colle del Lettuccio, si parte con sci in spalla fino a superare la prima cresta (10 minuti quota 1100) dove si calzano gli sci.Si prosegue verso est per breve tratto sino ad entrare nell’impluvio che in direzione sud ,per facile salita ,porta sino al rifugio Barrasso (quota 1542 m.).Si continua superando il boschetto (Fratta Tonna)e si raggiunge un ripiano dove si può considerare terminata l’escursione.Per raggiungere la vetta occorre attraversare il ripiano tenendo la sx e salire l’ultimo scalino (q.2027)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
cai sez. di chieti gruppo della maiella
Bibliografia:
tansella-tonelli
fabbrienzo
30.12.2012
8 anni fa
9 anni fa
15 anni fa

Condizioni

Link copiato