Ramaceto (Dente del) dal Passo di Romaggi

Ramaceto (Dente del) dal Passo di Romaggi

Dettagli
Dislivello (m)
373
Quota partenza (m)
722
Quota vetta/quota (m)
1095
Esposizione
Ovest
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Dal Passo seguire due bolli rossi fino al colletto Ramaceto/Dente, poi seguire triangolo rosso vuoto fino in cima al Dente.

Località di partenza Punti d'appoggio
A Romaggi è presente la Trattoria dei Pellegrini, in Val Cichero la trattoria Colomba, l'agriturismo Da o casno du Lavgo e l'agriturismo L'Ape Bianca. Punto di appoggio importante anche l'ACLI Ramaeto, sempre a Larvego.
Infine, nei pressi del Colletto fra Dente e Ramaceto, è presente una fonte d'acqua potabile, le cui indicazioni (calice rosso) sono ormai scolorite.

Note
La Normale al Dente inizia dal colletto fra quest'ultima montagna e il Ramaceto. E' una via semplice e breve che consente di raggiungere la vetta del Dente in poco tempo: sgnavia triangolo rosso.
Prima, però, è necessario raggiungere il colletto seguendo il sentiero del Ramaceto: due bolli rossi.
Avvicinamento
Uscita Lavagna, seguire per Carasco, poi per Val d'Aveto: dopo Terrarossa svoltare a sinistra in discesa per Val Cichero e seguire la provinciale 42 fino a raggungere il Passo di Romaggi.
Dal Passo seguire il sentiero segnato con due bolli rossi.
Descrizione

Dal Passo di Romaggi si imbocca il sentiero per il Ramaceto, contrassegnato da due bolli rossi, che sale sul crinale di un dorso boscoso che, successivamente, si apre lasciando vedere a sinistra il mare e a destra la Val Cichero.

Si giunge così a Pian dei Liguri, in prossimità del traliccio di un elettrodotto: su un sasso si possono notare le indicazioni per il Dente, per il Ramaceto e, tramite esso, per l’Alta Via dei Monti Liguri. A sinistra, invece, si stacca il sentiero per la Cresta Sud Est del Monte Mignano, spesso nascosto dalle felci nel suo tratto iniziale.

Si passa a fianco all’elettrodotto e si inizia così un lungo tratto a mezza costa che taglia tutto il versante est del Monte Mignano, che resta alla propria sinistra. Il segnavia è sempre rappresentato dai due bolli rossi.

Terminato il traverso a mezza costa si raggiunge il Passo del Dente (900 mt.): lì parte, alla propria destra (riga bianca e rossa) la Cresta Sud, che porta a sua volta in cima dal Dente. Proseguendo dritti e continuando a seguire, invece, i due bolli rossi, si costeggia la Ciapa del Dente, un enorme lastrone roccioso, e si continuna a mezza costa contornando al base del Dente fino a raggiungere Pian dei Baci (cartello indicatore).

A pian dei Baci parte a destra, il sentiero che, in forte salita fra gli alberelli, porta ai prati che precedono il crinale e il colletto fra Dente e Ramaceto: sempre due boll rossi fino al colletto.

Giunti al colletto si torna a vedere la Val Cichero. Allqa propria destra si nota un triangolo rosso vuoto, che è il segnavia della Normale al Dente.

A questo punto è dunque necessario abbandonare i due bolli rossi e seguire il triangolo rosso vuoto che, prima a sinistra, poi in centro al dorso nord del Dente, conduce in cima: piccola croce di vetta in legno e, sotto, scatola con libero di vetta.

DISCESA – La discesa avviene per la medesima via di salita. Diversamente è possibile scendere dalla Cresta Sud ritornando al Passo del Dente, ma con difficoltà superiori e alcuni tratti da disarrampicare. Ancora più ostica risulta la discesa dal Canale Est, che conduce a Larvego: sbucati dalla via, seguire il sentiero d sinistra e raggiungere la strada asfaltata, che va seguita a destra per poi, dopo un centinaio di metri, imboccare la sterrata dei Campassi (via del Ramaceto), che riporta al Passo di Romaggi.

VARIANTE – E’ possibile partire da Larvego, seguendo il sentiero (bollo e linea rossi) che porta al Passo del Dente, confluendo, prima, nel setiero con i due bolli rossi, che va imboccato a destra. Il resto è come già descritto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
lrt75
29/08/2021
2 mesi fa
Link copiato