Rama (Monte) da Sciarborasca, Sentiero Direttissima

Rama (Monte) da Sciarborasca, Sentiero Direttissima

Dettagli
Dislivello (m)
850
Quota partenza (m)
300
Quota vetta/quota (m)
1150
Esposizione
Sud
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero segnalato FIE e CAI

Località di partenza Punti d'appoggio
Nessuno.

Note
Interessante itinerario in ambiente aperto e panoramico, il piu' breve per raggiungere la vetta del monte Rama da sud, fermo restando che è anche possibile continuare sulla via diretta,si supera le deviazioni per la direttissima e la via del Nonno, dopo pochi minuti si arriva ad una fonte d'acqua(in estate scarseggia) poi dopo un lungo tratto si arriva ad un bivio, girare a sx con segnavia cerchio rosso, si supera un breve tratto roccioso poi con pendenza costante si raggiunge la cima. Per quanto riguarda la direttissima a Maggio del 2019 praticamente il sentiero non esiste più, è presente una piccola traccia inizialmente,poi si perde e non sempre ometti e segnavia quasi illeggibili si riescono a seguire; il tratto superiore poi è solo erba olina e tratti di roccette se poi si perde il filo della via bisogna proseguire ad intuito.
Avvicinamento
Da Arenzano casello autostradale proseguire per Savona, dopo circa 1,5 chilometri al termine della discesa e superato il torrente Lerone svoltare subito a dx seguendo le indicazioni per Lerca, senza entrare in paese si prosegue dritti superando una galleria, si continua ancora per circa 2,8 chilometri giungendo nei pressi di una casetta a schiera,subito a dx si imbocca via del Piano una stradina stretta, arrivati ad un incrocio tra due strade svoltare a sx dopo 400 metri si giunge nei pressi di una vasca dell'acquedotto dove termina l'asfalto e si posteggia.
Descrizione

Dal deposito dell’acquedotto seguire i segnavia FIE “croce rossa” che risalgono la valle del Rio Scorza sul lato sinistro orografico. Giunti a un bivio, trascurare il segnale “croce rossa” che va a sinistra ad attraversare il torrente e prendere a destra il sentiero segnato con una striscia rossa che sale al Passo Camula’ (freccia indicatrice). Il sentiero segue il tracciato dell’acquedotto mantenendosi sul lato sinistro idrografico della valle.
Si giunge così al Passo Camula’ (m 790), tra il Bric Camula’ e il Monte Rama (ore 1:30′). Qui inizia il sentiero “Direttissima” (freccia, segnavia “striscia rossa” e ometti) che risale con percorso interessante il ripido versante sud del monte. Il percorso sale per ripidi pendii erbosi, supera alcuni piccoli risalti e poi traversa a sinistra nel bosco di pini per portarsi al centro del canalone che solca il versante sud del Rama. Si attraversa il canalone erboso passando presso una bella sorgente e si sale direttamente il salto roccioso soprastante (I grado). Si prosegue per ripidi pendii erbosi e risalti rocciosi con bel percorso molto panoramico. Nell’ultimo tratto si traversa a sinistra per una cengia e si sale un piccolo sperone roccioso (I grado) sbucando sui prati sotto la vetta del Rama, che si raggiunge in breve (ore 1:15′ dal Passo Camula’).
Per la dicesa si puo’ seguire il percorso FIE segnalato con una croce rossa che dalla vetta del Rama percorre il crinale spartiacque verso ovest fino ad una sella, da cui scende a sinistra (sud), scavalca l’ampia dorsale del Montebello e scende ad attraversare il Rio Scorza per ricongiungersi all’itinerario di salita presso il bivio dove si stacca il sentiero per il Passo Camula’.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta FIE 1:25000, Arenzano
Bibliografia:
Vette e sentieri del Beigua Geopark, Andrea Parodi editore
coboldo
06/05/2019
2 anni fa
5 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1287m 6.8Km

Monte Beigua

Link copiato