Piocia Tobogan Extreme (Cascata) – Val Grande

Piocia Tobogan Extreme (Cascata) – Val Grande

Dettagli
Altitudine (m)
1340
Dislivello avvicinamento (m)
300
Sviluppo arrampicata (m)
120
Esposizione
Nord
Impegno
III
Difficoltà ghiaccio
5

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dopo circa 3 km da Vernante si lascia l auto nei pressi del ponte allo sbocco del vallone Rio Cornalé(località due ponti).

Si segue il sentiero (indicazioni per la palestra di roccia)raggiungendo un gruppo di baite di qui attraversando a sx, é già possibile entrare nel vallone e risalire alle gorge.
L'accesso é puttosto tortuoso e incassato; si abbandona la boscaglia per salire per prati sulle dx fono al terzo gruppo di baite ormai diroccate.
Si taglia seguendo una marcata traccia decisamente verso SX.Su un ripido costone e per un sentiero poco battuto si raggiunge l'inizio del canyon.
Lo si risale seguendo il fondo fino all'anfiteatro che ospita le cascate di Piocia (1h 15 min).
La prima cascata salendo sulla SX è Piocia Soft poi a seguire nell'imbuto vedrete Piocia Tobogan Extreme.
Note
ATTENZIONE: Posto molto pericoloso in caso di rischio valanghe, il canyon é un imbuto di accumulo valanghe.
Descrizione

La cascata è incassata in un particolarissimo tobogann levigato dallo scorrere dell’acqua. La struttura e l’ambiente sono del tutto unici, una vera perla di ghiaccio nelle Alpi del sole. Per via della bassa quota e del rilevante pericolo di valanghe, non è sempre formata a dovere o non sempre accessibile in sicurezza. Per tali motivi occorre valutare attentamente le condizioni di freddo ed innevamento della zona. La scalata può risultare più o meno impegnativa e pericolosa in ragione dello spessore e della qualità del ghiaccio. In genere sono presenti molte piccole formazioni a cavolfiore, che se da una parte facilitano la scalata, dall’altra richiedono maggior attenzione per il posizionamento di buone protezioni.
L1: stretta colata 80°/85° 50 m sosta nella grotta, 2 spit e maillon collegati da cordone. Dopo il saltino di ingresso, alla base del muro principale, si possono torvare una sosta con due spit sulla sn ed un secondo spit più in alto sulla destra.
L2: partenza sulla sn della grotta su stalattite,breve tratto a 90°. Proseguire su muro ad 85°, sostenuto, fino all’uscita. Sosta a spit con cordone e maillon sul lato dx. 30m.
L3:muro 15m 65°/85°

Calate sulla via

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Cascate Blu Editori Gianfranco Ghibaudo
tiarock83
30/01/2019
2 anni fa
5 anni fa
11 anni fa
15 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato