Parpaillon (Tunnel e Col de) da Embrun

Parpaillon (Tunnel e Col de) da Embrun

Dettagli
Dislivello (m)
1900
Quota partenza (m)
800
Quota vetta/quota (m)
2640
Lunghezza (km)
30
Esposizione
Ovest
Difficoltà salita
MC
Difficoltà discesa
MC

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Torino, Colle del Monginevro, Briançon, si prosegue per Gapo fino a Embrun.
Da Cuneo, Colle dell'Agnello o Colle della Maddalena, proseguire per Gap fino a Embrun.
Note
Salita con una prima lunga parte di asfalto, volendo è possibile abbreviarla partendo da Crevoux, riducendo il dislivello a circa 1100 m per 13 km.
Descrizione

Da Embrun si scende fino al ponte sulla Durance, dove si seguono indicazioni per Crevoux e St. Andrè d’Embrun. La salita inizia piacevole, mai difficile e con bellissimo scorci panoramici sul Lac de Serre Poncon. Toccate alcune frazioni, la strada spiana per un paio di km, prima di riprendere a salire ora più decisamente (pendenze tra 7 e 9 %) fino a raggiungere Preveyral e poco dopo il bivio per Crevoux. Si prosegue a sinistra senza entrare nel paese, e poco dopo si arriva a la Chalp 1670 m (ultima fontana). Si attraversa in piano la bellissima conca prativa, e raggiunto il Pont de la Plane, si continua a destra, sempre su asfalto, nella fresca pineta in salita, con pendenza attorno all’8-9%. L’asfalto resiste ancora 2 km, finchè termina poco prima di un bel ponte in pietra. Da qui in avanti sarà solo sterrato, a tratti un po’ sassoso (bisogna stare sui bordi per trovare la linea di pedalata migliore) e con pendenza sostenuta (10-11%). Ci sono pochissimi tornanti, la maggior parte del percorso si svolge su lunghi rettilinei. Superati i primi 4 km di sterrato, il fondo migliora diventando più compatto, e anche la pendenza si addolcisce leggermente. La pineta ormai ha lasciato spazio ad ampie praterie, si supera un alpeggio, e poi dopo un lungo semicerchio da destra a sinistra, si affrontano gli ultimi tornanti, ma il tunnel si vede solamente all’ultimo istante! Munendosi di torcia, si può attraversare il tunnel che misura 500 m (se il portone è aperto) facendo attenzione all’eventuale acqua al suo interno e a veicoli provenienti dal versante opposto (Ubaye).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
andrea81
24.08.2019
1 anno fa
6 anni fa
Link copiato