Mela Tagliata (Parete della)

Mela Tagliata (Parete della)

Dettagli
Quota vetta/quota (m)
70
Altitudine (m)
1000
Lunghezza min (m)
70
Lunghezza max (m)
100
Esposizione
Sud
Grado minimo
dal 5
Grado massimo
al 7b

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Risalire la Valle dell'Orco superando la frazione Gera e la breve galleria successiva. Si parcheggia l'auto 100 metri dopo in corrispondenza del ponte per la Frazione Borno.

Attraversare la strada e superare il prato tra le due case, rispettare la proprietà privata. Salendo nel bosco sopra il prato si arriva al masso della fessura della betulla. 3 min.
Per raggiungere la parete risalire il bosco sopra il masso andando verso destra. 10 minuti. Evidente.
E' anche possibile raggiungere la parete senza passare dal masso ma seguento una traccia che dal prato sotto il masso si stacca verso destra e risale in diagonale il bosco. Giunti in vista di una balma si abbandona la traccia e si risale il bosco fino alla parete. 15 minuti, percorso più agevole.
Note
La Parete della Mela Tagliata è uno dei tanti avancorpi rocciosi sulla sinistra idrografica prima di Noasca. Questa piccola struttura si trova dopo la galleria della frazione Gera, appena prima della Parete dell'Inflazione Strisciante.
Il settore fù esplorato da Caneparo,Oviglia Marchi prima e da Aldo Tirabeni con Dario Quatroccolo in seguito. Nel 2017 il settore è stato un po' sistemato da U.Bado, M.Appino, D.Gallarato e E.Quaglia richiodando e pulendo alcuni tiri e creandone altri.
Settore in espasione con fessure trad e tiri a fix

Descrizione

Masso della betulla
– FESSURA DELLA BETULLA – 5c/6a – 12
Divertente ma breve fessura di dita posta sul grande masso appena sopra il prato a monte della strada.
Necessari friends medi e piccoli. Spit con anello di calata al termine della fessura.

Parete della Mela Tagliata.
Da sx sullo spigolo.

– CANTIERE DA FINIRE: estetico diedro spittato. Ancora da pulire e da terminare la chiodatura

-VIA DELLA MELA TAGLIATA L1: 6C 25 m. Tiro a tacche e spigoletti di non facile comprensione. Tiro di grande soddisfazione ma la roccia sgrana ancora un pochino. Chiodatura pressochè obbligatoria. Questo primo tiro fù iniziato e non terminato da Aldo Tirabeni e Dario Quatroccolo.
-VIA DELLA MELA TAGLIATA L2: +5c 40 metri giusti! Con corda da 80 metri si può fare anche la seconda lunghezza della via. Una bella fessura ad incastro di mano da proteggere. La via prosegue con altri due tiri ( 7a+ e 7b) brevi e boulderosi interessanti solo se si vuole arrivare in cima alla parete. Che comunque è un bel posto!

Scendendo nel bosco si incontra:
FESSURA FISCHER – 6c+ – 20 metri. Stupenda fessura di dita già salita e spittata da Aldo Tirabeni, posta 30 metri a destra e più in basso della Via della Mela Tagliata. Ora la fessura è in parte da proteggere con una serie di friends.
Partenza difficile su fix e due prese scavate ( chissà perchè?) non indispesabili a cui segue una stupenda fessura di dita. super!
Partendo da Piatto a Sopresa si può salire la fessura fischer evitando il suo difficle boulder iniziale. Così facendo la difficoltà è un po’ più bassa ma è tutta trad.

PIATTO A SORPRESA: 6b+ 20 metri. lunghezza in fessura con finale di blocco con un fix. Friends medi e decisione per andare in catena!

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Aldo Tirabeni e Dario Quatroccolo nel 1986, ripresa e terminata da Marco Appino, Umberto Bado, Daniele Gallarato e Elena Quaglia nell'aprile 2017.
In parte potrebbe riprendere una via mezionata su Rock Paradise: " Il supermercato degli appigli" di Caneparo, Oviglia e Marchi
Special thanks to: Mountain Sick di Rivarolo per consulenza tecnica e materiali
umbertobado
12.05.2020
4 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa

Condizioni

Link copiato