Mares (Cima) da Trione, anello per le Rocche di San Martino

Mares (Cima) da Trione, anello per le Rocche di San Martino

Dettagli
Dislivello (m)
478
Quota partenza (m)
1188
Quota vetta/quota (m)
1654
Esposizione
Nord
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
406, 501, bolli bianco/rossi e blu

Località di partenza Punti d'appoggio
Trione

Avvicinamento
Da Alpette uscire dall'abitato verso Ovest su una strada che si alza a svolte. Quando si divide si tiene la destra e si parcheggia in uno slargo della carreggiata poco prima delle case di Trione
Note
Il tratto finale di salita si svolge senza traccia su una pietraia contornata da rododendri che non presenta però difficoltà oggettive
Descrizione

Da Trione prima delle case si stacca sulla sinistra un sentiero con indicazione “Cristo del Pinin”. Si trascura la prima diramazione a sinistra che porta alla nicchia con il crocifisso e ci si porta sopra le case della borgata dove si trova un cartello in legno che indica l’inizio del “Sentiero della Madonna”.
Seguendo i segnali bianco/rossi il sentiero si sposta a destra passando vicino ad una piccola costruzione dell’acquedotto e poi si immerge nel bosco, passando da una fascia di betulle fino ad entrare in una faggeta che si supera con diverse svolte.
Usciti dal bosco si raggiunge la piccola cappella della Madonna del Pilone (1542m).
Si passa a sinistra dell’edificio e si raggiunge la pietraia che va superata cercando il più possibile di tenere una linea retta in direzione della vetta.
In breve si esce per pascoli in vetta a Cima Mares.
Si tralascia il sentiero che scende a sinistra indicato da tacche rosse e si punta in direzione dell’insellatura dove sorge la cappella di San Bernardo di Mares.
A questo punto si gira a sinistra seguendo il segnavia n.406 che conduce al panoramico traverso del Sentiero Balcone del Calus che con percorso pianeggiante conduce al Colle delle Basse di Mares.
Si tralascia il sentiero n 501 che scende direttamente a Balmassa e si prosegue sulla dorsale fino a giungere ad un’insellatura sotto le Rocche di San Martino.
A questo punto è necessario abbandonare il sentiero n.406 e girare a sinistra sul sentiero che in diagonale supera i ruderi di Fontanella ed entra in una spettacolare faggeta, dove è ben indicato da tacche sugli alberi.
Si segue il sentiero fino ad intercettare il n 501 e si giunge al parcheggio di Balmassa (1288m).
Da qui è necessario attraversare la strada, continuare sulla mulattiera e tenere la sinistra una volta giunti ad un bivio con pilone votivo.
Si esce nuovamente sull’asfalto e si segue la strada fino ad arrivare al bivio per Trione da dove è partito l’itinerario

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
MU Edizioni Carta della Valle Sacra
Bibliografia:
Blatto-Monti-Zavatta
fededem88
24.05.2020
4 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
8 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato