Lovagone (Monte) da Isella, anello

Lovagone (Monte) da Isella, anello

Dettagli
Dislivello (m)
550
Quota partenza (m)
515
Quota vetta/quota (m)
858
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
776, 777,765,775

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Itinerario adatto principalmente alla stagione invernale e che raggiunge 4 piccole sommità. Bei panorami sulla pianura e sulle montagne valsesiane.
Avvicinamento
Isella è una frazione di Grignasco che dista circa 10 km da Romagnano Sesia. E' raggiunta da una strada asfaltata che in ultimo presenta alcuni tornanti stretti e ripidi. Poche possibilità di parcheggio, principalmente in un piccolo slargo.
Descrizione

Si prende la stradina inizialmente asfaltata che passa davanti all’agriturismo Cà del Martinett per poi diventare sterrata (segnavia 776) ed entrare nel fitto bosco. La si segue fino a un bivio dove si prende a dx (cartello in legno “Motto della Capretta”) e si prosegue fino a una selletta con cartelli esplicativi.
Qui si sale sulla dorsale a destra ignorando tutti i percorsi segnalati e raggiungendo in breve la sommità della Croce del Teso (m.743, a dispetto del nome non vi è nessuna croce) che offre un interessante colpo d’occhio verso la zona di Borgomanero. Si prosegue sulla dorsale opposta a quella di salita fino a confluire sul sentiero 777 proveniente dalla selletta citata in precedenza e che in breve porta al Motto della Capretta (m. 680, panchine) con ottimo panorama sulle montagne valsesiane, biellesi e sul Santuario di Boca. Si ritorna alla selletta e si continua sulla carrareccia con segnavia 777 fino a quando questo percorso non devia (cartello) a sx in traverso a raggiungere la Chiesa di San Bernardo.
Si prosegue sul 777 seguendo una sterrata in salita fino a raggiungere un’insellatura, con cartello di pericolo d’incendio. A sx in pochi minuti ci si porta sulla sommità del Monte Lavagone (m.858, torretta di avvistamento incendi) che è il punto più alto raggiunto da questo giro. Ridiscesi sulla strada, la si attraversa e si prosegue sulla dorsale boscosa superando un primo dosso e raggiungendo infine il Monte Calvario (m.826, tre croci metalliche), eccellente punto panoramico posto appena sopra l’abitato di Castagnola.
Si prosegue la discesa convergendo sulla pista tagliafuoco per abbandonarla dopo pochi metri seguendo a dx un sentiero (segnavia) che ci porta in pochi minuti nei pressi del cimitero di Castagnola, dove giunge una strada asfaltata. Dopo una visita alla caratteristica frazione, si segue la strada fino al borgo di Maretti (ignorare la deviazione in salita per la frazione Colma) dove si imbocca un sentiero che sale tra le case e raggiunge di nuovo la pista tagliafuoco (segnavia 777) che si segue in salita per un centinaio di metri per poi andare a dx (segnavia 775).
Si procede lungamente in traverso con qualche saliscendi fino alla cappella Albertinotti dove a un bivio si tiene a sx; proseguendo in leggera discesa e seguendo i segnavia si raggiunge la Chiesa di San Gaudenzio, posta appena a monte delle case di Isella ( Tempo complessivo 3 h).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
giuliano
05/01/2018
4 anni fa

Tracce (1)

Link copiato