Limidario (Monte) da Cortaccio

Limidario (Monte) da Cortaccio

Dettagli
Dislivello (m)
1200
Quota partenza (m)
980
Quota vetta/quota (m)
2188
Esposizione
Sud-Est
Difficoltà sciistica
BSA
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Al Legn (nelle vicinanze sopra l'Alpe Arolgia a 1785 mt)

Note
Dall'anticima alla cima vera e propria, a seconda delle condizioni della neve, potrebbero essere utile avere con sè dei ramponi.
Descrizione

Alle prime case di Cortaccio (che si raggiunge in auto da Brissago) si lascia la strada per percorrere prima i bei pratie poi il rado bosco di betulle guadagnando quota velocemente. Giunti all’Alpe Vantarone, si attraversa in direzione ovest e ci si porta nell’ampio bacino dell’Alpe di Voiè (m 1730), che si percorre salendo con un ampio giro in senso antiorario, passando in prossimità della Bocchetta di Valle (m 1948).
Su terreno che si fa via via più ripido, si raggiunge la cresta sud- orientale del Limidario a quota 2100 circa (cornici di neve possono complicare l’uscita), per poi percorrerla senza difficoltà sino al caratteristico pluviometro (m 2138).
Qui di solito si lasciano gli sci e si segue la cresta, prima in discesa, per poi salire gli ultimi ripidi metri. Splendido il panorama sul Lago Maggiore.
3.30-4,00 ore

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
archibondo
15.12.2019
8 mesi fa
6 anni fa
7 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa

Condizioni

Link copiato