Lemma (Cima di)da Tartano per il Passo Tartano

Lemma (Cima di)da Tartano per il Passo Tartano
La gita
irui70
4 21/02/2021

Giunti a Tartano in buon orario constatiamo con sorpresa che appena subito dopo il paese la strada per la Val Lunga è sbarrata da una catena. Attualmente vige un’ordinanza comunale che vieta la salita in macchina alla località Piane per pericolo valanghe, se si parte da Tartano 1210mt. mettere in conto più di 2 km. di strada sia all’andata come al ritorno. Per chi non volesse fare questo spallaggio consiglio di salire itinerari per la Val Corta dove la neve si trova subito, infatti molti scialpinisti girano i tacchi prendendo questa opzione. Noi i tacchi non li giriamo e messi gli zaini in spalla incominciamo a salire lungo la Val Lunga. Le ciaspe le mettiamo poco dopo le Piane tenendole fino in cima. Sulla salita la copertura di neve è abbondante ma la qualità migliore si trova dalla Casera Porcile 1803mt. in su. Facile la salita fino al P.so di Tartano, un po’ meno dopo, il motivo è presto detto, poco dopo il passo la traccia sul pendio dove si traversa verso Cima Lemma è interrotta da una grossa slavina di fondo, staccata pochi giorni prima, qui seguiamo la traccia di chi ci ha preceduto percorrendo con attenzione l’estetico filo di cresta orlata di cornici delle due piccole anticime su neve ben rigelata dove le ciaspe hanno un buon grip, poco dopo arriviamo al cupolone di vetta. Per il ritorno alternativo scendiamo a goccia da Cima Lemma il breve ma ripido versante nord (max. 40°) tutto tritato da skialp portandoci nel sottostante vallone sotto il P.zo Scala, poi scendiamo ancora un po’ su neve polverosa prendendo un traverso verso est che passa sotto i contrafforti rocciosi di Cima Lemma riprendendo la traccia di salita poco sotto il P.so di Tartano, da qui decidiamo di allungare un po’ la magnifica escursione puntando verso i Laghi di Porcile fermandoci per sosta pranzo alla baita solitaria posta appena sotto al Lago Grande. Ritorno diretto facendo un ripido canale che scende dritto alla Casera Porcile 1803mt. e poi giù fino a Tartano. Giornata meteo perfetta con temperature che iniziano a diventare primaverili.

Ritorno dopo vari anni a Cima di Lemma, diversamente da allora però questa volta l’ho affrontata in veste invernale ed in più salendo dalla lato Valtellinese della Val Tartano. Oggi con l’ottima compagnia di Clemente Cosetta Beppe Antonella e Valentino. Per foto report itinerario completo digita sul mio sito blog (Su e giù…con lo zaino 3)

Link copiato