Fortificazioni di Ornavasso

Fortificazioni di Ornavasso

Dettagli
Dislivello (m)
400
Quota partenza (m)
207
Quota vetta/quota (m)
475
Esposizione
Varie
Grado
T

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dalla strada del Sempione uscire a Ornavasso, attraversare il paese e poco dopo sulla sinistra si trova un ampio parcheggio con due cannoni alla Punta Migiandone
Descrizione

La partenza avviene dal piazzale della Punta di Migiandone dove un cannone, posto all’inizio della strada militare, testimonia la presenza di strutture fortificate.
Seguendo la strada militare, che sale con pendenza costante, s’incontrano le prime trincee le gallerie d’accesso alle trincee e alle postazioni per mitragliatrici, fino ad arrivare al “Forte di Bara” postazione fortificata che doveva ospitare cannoni a lunga gittata.
Dopo un giro sulla piazzola dove è posizionato un cannone e nelle postazioni di mortaio si passa davanti al luogo dell’alzabandiera e imboccando la strada sterrata d’accesso. Si oltrepassa il bivio della mulattiera A21 che prosegue verso il Monte Massone, si attraversano due ponti e si raggiunge quindi la strada asfaltata per il Boden.
Si percorre in salita la strada asfaltata fino al piazzale del Santuario del Boden  Dopo la visita alla chiesa ci si può fermare alla locale trattoria per uno spuntino. Poco sotto al piazzale ha inizio la mulattiera delle Cappelle, si scende alla zona detta “La Quiete”, si oltrepassano diverse cappelle, lasciandosi sulla sinistra il sentiero per il forte di Bara e Migiandone, indicato come “la via delle Vie Crucis” si prosegue fino ad incrociare la mulattiera che scende ad Ornavasso, quindi diritti fino alla Chiesa Parrocchiale Poco sopra si possono vedere la Torre, la Chiesa della Guardia e alcuni resti del Castello. Si scende un tratto di strada per raggiungere l’area del vecchio cimitero, che si lascia sulla destra, e si percorre la strada che passa sotto la chiesa. Si oltrepassa la scalinata che porta alla Chiesa e in Via Conciliazione si oltrepassa la Cappella della “Madonna delle Grazie”, quindi si prosegue tenendosi a monte fino ad arrivare nell’area del “Laghetto delle Rose” (altra possibilità di ristoro)
Un sentiero prosegue costeggiando le pareti rocciose della palestra di arrampicata di Ornavasso e da qui si raggiunge il piazzale di partenza

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
franco1457
21/10/2020
1 mese fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Panoramica 1574m 3.3Km

Cima Corte Lorenzo

Webcam 211m 5.6Km

Gravellona Toce

Webcam
Panoramica 2098m 6.1Km

Pizzo Proman

Link copiato