Giro del Duranno (3 gg.)

Giro del Duranno (3 gg.)

Dettagli
Dislivello (m)
1440
Quota partenza (m)
860
Quota vetta/quota (m)
2295
Esposizione
Varie
Grado
EEA

Località di partenza Punti d'appoggio
bivacco baroni, casera Lodina, rifugio Maniago, casera Galvana

Note
traversata di 3 gg con notevole dislivello e spostamento effettuata dal 18 al 20/08/09.L'itinerario presenta vari punti esposti e senza assicurazioni e attraversa luoghi selvaggi e non molto frequentati: incontrato solo 2 persone al Biv. Baroni.
Descrizione

1° giorno: partenza da Erto, loc. Val da Pont (mt 400 dopo il paese in direzione Cimolais, 2 piccoli parcheggi, fontana). Risalita della Val Zemola fino al parcheggio nei pressi di C,ra Mela. Sempre per strada forestale a C.ra Bedin (bivacco, posizione stupenda di fronte al Duranno).Proseguimento per il sent. attrezzato Zandonella (attrezzature ottime, vari punti esposti). Arrivo a Cima della Spalla (quota massima della giornata mt. 2190 circa) e all’omonima forcella. Discesa al biv. Baroni in alta Val Montina (area wilderness) mt. 1732 (ghiaie, qualche punto esposto, no attrezzature). bivacco in buono stato, 2 persone presenti.
2° giorno: dal bivacco, risalita a f.lla del Frate mt 2197(non facile, ancora slavina di neve dura ATTENZIONE, presso la f.lla qualche attrezzatura sfilacciata: non fidarsi!!)Traversata per cengia di ghiaino a F.lla Duranno mt 2217 e discesa per la bellissima Busa dei Vedei a C.ra Lodina, bivacco in posizione panoramica sulla Valcellina e il Duranno.
3° giorno: salita a f.lla Lodina e all’omonimo monte. Ritorno in f.lla, ripercorsa la Busa dei Vedei, salita a Cima Centenere tra stambecchi molto mansueti e vicinissimi. Discesa al rif. Maniago e proseguimento per C.ra Galvana (bivacco). Dalla casera alla vetta del M. Porgeit mt. 1864 e discesa verso Erto, molto faticosa e in questa stagione di difficile orientamento per l’erba altissima che nasconde la traccia gia’ labile in altre stagioni del sentiero. Inoltre a causa delle forti nevicate dell’inverno scorso molti boschetti sono schiantati rendendo arduo il passaggio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
carta Tabacco fg. 21 Dolomiti sinistra Piave
Bibliografia:
Dolomiti Orientali vol II - Dolomiti di sinistra Piave (Sergio Fradeloni)
lancillotto
27/08/2009
11 anni fa
Link copiato