Dronalette dal Colle del Gran San Bernardo

Dronalette dal Colle del Gran San Bernardo

Dettagli
Altitudine (m)
2690
Dislivello avvicinamento (m)
100
Sviluppo arrampicata (m)
200
Esposizione
Est
Grado massimo
5b
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio
Ospizio del G. S. Bernardo

Avvicinamento
Dopo aver parcheggiato al colle, scendere per qualche metro in territorio svizzero prima di imboccare il sentiero per il Pas des Chevaux.
300 m prima di arrivare al colle bisogna lasciare il sentiero dirigendosi verso lo sperone est che scende dalla cresta.
Note
Corda da 40 m sufficiente se si arriva almeno alla sosta del 5 tiro. Da qui si riesce a scendere per pietraia.
Almeno 8 rinvii e materiale per le soste (gli spot non sono collegati).
I primo tiro è quello più impegnativo e le scarpette sono consigliate vista la distanza degli spit ed i tratti di placca da affrontare. Se si sale con gli scarponi, un paio di friend piccoli possono fare comodo.
Dalla sosta del 5 tiro le difficoltà possono essere aggirare sul versante Ovest, ma è di gran lunga più divertente seguire il filo.
Dal 5 tiro, il versante est diventa brioso con passaggi su lama molto esposti.
Sul facile la chiodatura è distanziata e non sempre di facile reperimento.
Descrizione

L1. 5B Inizio facile dentro un vago diedro, seguono un paio di tratti in placca non banali con gli scarponi;
L2. 5A Traversata a dx passando su dell’erba prima di mettere i piedi su un sasso appoggiato nel vuoto sopra il quale c’è il primo spit. Seguono due diedri e placca facile fino alla sosta;
L3. 4A Larga cresta facile;
L4. 4C Placca su dritto dalla sosta, scavalcare la cresta a dx, salire sul verticale e cercare la sosta a sx;
L5. 4A Salire a sx su verticale ben manigliato, poi facile lungo il filo fino alla sosta (spit più cordone intorno ad un masso);
L5 bis I/II Adesso si segue la cresta che sale dal Pas des Chevaux fino alla Pt. di Drone. Per massi si arriva ai piedi del primo gendarme;
L6. 3+ si segue il filo del Gendarme, arrivando alla sosta, assicurarsi, recuperare il secondo di cordata, calarlo nella sottostante nicchia e farsi calare;
L7. Facile fino ai piedi del II Gendarme;
L8. 5A Salire il Gendarme dal versante Ovest, scavalcare e passare dall’altro versante, proseguire fino ad una complicata discesa di 4/5 metri;
L9. 3+ Restare sul filo .

Discesa consigliata:
Seguire ancora la cresta con passaggi di I/II fino alla punta della Grande Chenalette, per sentiero si raggiunge poi anche la Pta Chenalette e da questa scendere per sentiero attrezzato: scale e catene.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Via aperta dal basso nell'ottobre 2009 da Jeff Osenda e Dimitri Vernay.
brusa
11.08.2018
2 anni fa

Condizioni

Link copiato