Dente (Bric) e Bric Dentino da Chiesa Santa Maria Maddalena

Dente (Bric) e Bric Dentino da Chiesa Santa Maria Maddalena

Dettagli
Dislivello (m)
850
Quota partenza (m)
400
Quota vetta/quota (m)
1107
Esposizione
Varie
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
segnavia linea- punto Giallo, Triangolo Giallo, 3 pallini Gialli

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Il Bric del Dente è una caratteristica cima molto riconoscibile, è situata sopra la strada del Faiallo, dalla sua cima si gode di una vista a tutto tondo, dalle Alpi Marittime fino alle Alpi Centrali, sulla citta di Genova e fino alle Apuane, e nelle giornate più limpide fino alla Corsica. Questo itinerario permette anche di salire il Bric Dentino 976 metri e montare dal versante nord il Dente, consigliato per il ritorno il panoramico percorso di dorsale, arrivati al Passo Fruia si continua seguendo il segnavia Triangolo Giallo ed indicazioni per Campo Ligure; si passa dalla Ca di Prai dove inizia una strada asfaltata che seguendola transita sotto il monte Pavaglione poi lungo la discesa si lascia il segnavia triangolo giallo(che conduce a Campo Ligure) e si continua sulla strada asfaltata per un buon tratto, poi giungendo nei pressi di un ripetitore si prosegue sulla strada a dx sempre in discesa senza pericolo di sbagliarsi, si percorrono altri tre chilometri e si arriva a transitare sul ponte che attraversa lo Stura(dove le indicazioni segnalano via Mongrosso e Parco Naturale Regionale del Beigua)da questo punto si prosegue a dx sulla statale e dopo 10/15 minuti si arriva alla Maddalena. Sono da aggiungere circa 220 metri di dislivello in più, mentre i chilometri all'andata sono circa 8 al ritorno circa 11.
Avvicinamento
Uscita Autostrada Masone, proseguire per Ovada dopo circa 1,5 chilometri sulla dx Chiesetta della Maddalena.
Descrizione

Di fronte alla chiesa della Maddalena si attraversa il torrente Stura si procede passando sotto l’autostrada poi si svolta a sx segnavia linea punto giallo e per un lungo tratto senza prendere molto quota si costeggia il rio Masca, successivamente il sentiero inizia a prendere quota molto regolarmente e nel volgere di un paio d’ore giungere al passo Fruia dove il segnavia da seguire ora è il triangolo giallo. Si prosegue su dorsale molto panoramica quasi pianeggiando, si passa dal passo Saliera quindi si transita a fianco del Bric Dentino lo si supera fino ad incontrare un paletto e dei massi con segnavia 3 pallini gialli si gira a dx ed in breve si sale sul Bric Dentino. Dalla sua cima possiamo vedere la parte di percorso che ci separa dalla meta, si torna indietro a riprendere il sentiero con il triangolo giallo e si risalgono gli ultimi 250 metri di dislivello fino alla panoramica cima con la caratteristica croce di vetro. Per il ritorno stessa via o il panoramico percorso di dorsale inserito nelle note.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC Genova Varazze Ovada
luciastrek
10/12/2018
3 anni fa
Link copiato