Dagno (Monte) anello Rocchetta Palafea, Castel Rocchero, Montabone

Dagno (Monte) anello Rocchetta Palafea, Castel Rocchero, Montabone

Dettagli
Dislivello (m)
500
Quota partenza (m)
396
Quota vetta/quota (m)
490
Esposizione
Tutte
Grado
T
Sentiero tipo, n°, segnavia
508-507 CAI Asti

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Percorso in buona parte su asfalto, le indicazioni sono chiare. Unici nei: poco prima di giungere alla Provinciale e al Rio Boglione, la segnaletica porta ad attraversare l'aia di una cascina il cui proprietario è contrario che ciò avvenga.
Dopo il Rio Boglione bivio salire a SX (manca segnale)
Descrizione

Rocchetta Palafea 396 m – Castel Boglione 269 m – Castel Rocchero (410 m Lunghezza: 8,7 km
In uscita dal borgo su strada provinciale verso est, superate alcune curve in salita ed il bivio per Montabone,troviamo la palina con i segnali, seguire il 508 e le indicazioni per Castel Boglione. Percorso un breve tratto di strada provinciale in direzione Terzo d’Acqui, si imbocca una stradina asfaltata a sinistra in ripida salita, che conduce ad alcune cascine. Giunti sul crinale si prosegue in cresta e dopo un breve tratto sterrato si sfiora la SS 456 del Turchino giungendo a Castel Rocchero.
Da qui seguire il sentiero 507.

Castel Rocchero 410 m – Regione Girini 380 m – Montabone 354
m – Monte Dagno 490 m – Rocchetta Palafea 396 m Lunghezza 12 km
Da Castel Rocchero ci si dirige verso sud, su strada comunale asfaltata; (507), giunti ad un bivio si prosegue diritto su strada ghiaiosa che, correndo in cresta, domina le colline circostanti in gran parte di vigneti. Ben presto si giunge ad una grande azienda agricola, “il
Cascinone”. Ora, piegando a destra, si prosegue in discesa imboccando un sentiero nel bosco che porta al fondovalle. Attraversata la provinciale ed il rio Bogliona, si riprende a salire a sinistra percorrendo una stretta strada comunale
alla volta di case Girini, e successivamente sulla strada asfaltata. Girare a destra e giungere a Montabone.
Prima di entrare in paese troviamo la palina con le indicazioni per chiudere il percorso.
Dopo poche decine di metri a sinistra indicazioni per la chiesetta di San Vittore. Ritornati sulla strada provinciale si prosegue fino alla deviazione per il Monte Dagno (non farsi trarre in inganno dal sentiero a sinistra salire sulla strada in cemento) dall’altura scendere in zona boscosa con scarsa segnaletica fino al concentrico di Rocchetta Palafea.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Percorso tipicamente autunnale, da fruire quando le piogge hanno allentato i sentieri e si vuole evitare di camminare col fango alle caviglie.
Ottimi spunti per giri in bici da corsa e MTB
Bibliografia:
Astigiano destinazione outdoor
ferruccio-fei
28.10.2013
Link copiato