Cros di Andonno Ceylon

Cros di Andonno Ceylon

Dettagli
Dislivello avvicinamento (m)
100
Sviluppo arrampicata (m)
100
Esposizione
Sud
Grado massimo
6b+

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
La falesia di Andonno merita di essere conosciuta non soltanto per i monotiri estremi, accessibili a pochi eletti, ma anche per le straordinarie vie di più lunghezze, bellissime per l'ambiente, l'esposizione e le difficoltà tecniche. Queste vie rappresentano un eccezionale training per chi non concepisce la falesia fine a sé stessa, ma preferisce invece cimentarsi sulle vie moderne di montagna. Fra tutte sicuramente CEYLON é la più bella: un tracciato di gran classe, vertiginoso e tecnico.
Descrizione

La via si svolge nel settore centrale, ed attacca ad una trentina di metri a sinistra di “Capre ovali”.
1) Il primo tiro originale prevede il superamento di un ostico tettuccio ( 6b+), ma può essere sostituito più facilmente e logicamente con una facile lunghezza che parte qualche metro più a sinistra ( 30 m, 5a, 5b)
2) Difficile muro verticale su tacche e gocce ( 25 m, 6b)
3) Tetto spettacolare ma ben appigliato, seguito da un muro verticale con grosse prese ( atletico, 20 m, 6a+)
4) Lungo tiro di resistenza, con una successione di muri e strapiombi, bellissimo e vertiginoso. ( 35 m 6b-6b+)
Necessari 13 rinvii. Consigliabile, per la discesa, una corda da 70 m, che permette di risparmiare una calata. Fra l’altro, con la cprda da 60, si arriva al pelo nella prima doppia.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
ROCCIA di E. D'Angelo, Blu edizioni
gianfri49
26.11.2011
9 anni fa
11 anni fa
14 anni fa
Link copiato