Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest

Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest

Dettagli
Altitudine (m)
2600
Dislivello avvicinamento (m)
600
Sviluppo arrampicata (m)
250
Esposizione
Ovest
Grado massimo
6a
Difficoltà obbligatoria
6a
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a2

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Selleries

Avvicinamento
Dalla base del Torrione centrale risalire a sinistra; l'attacco si situa alla base della liscia placca rossasatra subito alla sinistra del diedro iniziale della Gay-Ghirardi.
Note
La via percorre con un superbo itinerario la parete ovest del Torrione Centrale, inizialmente alla sinistra della classica Gay-Ghirardi '67 per poi intrecciarla nella parte terminale e proseguire lungo un fessurone strapiombante. Utili una vasta scelta di chiodi, doppia serie friend fino al 3, 1-2 microfriends, nuts, eccentrici, due staffe a testa.
Valutazione globale TD+
Descrizione

Salire la placca da sinistra verso destra (IV+ V- 1ch) e raggiungere a destra la sosta 1 della Gay-Ghirardi (V+). S1 (2ch)

Attraversare nuovamente a sinistra innalzandosi su un ballatoio (V+) che si può raggiungere anche direttamente (VI-) giungendo alla base di un diedro strapiombante con una fessura di fondo esilissima (1 ch). Superarlo a sinistra per una fessura più marcata (A2, A1, 2ch), tientrare dopo alcuno metri sul fondo del diedro ed uscire verso sinistra (V V+, 1ch) traversando su un’esile cengettina sino alla base della netta fessura che solca la placca giallastra sovrastante (IV+ V-). S2 da attrezzare (nut+ BD 0.75 + eventuale chiodo).

Seguire la fessura (A1, buoni piazzamenti per friends e/o nuts, oppure VI VI+) per una quindicina di metri, alla fine della fessura obliquare a sinistra per un sistema di gradini spioventi (IV+, 2ch gialli) puntando verso la fascia strapiombante. Superarla a sinistra nel suo punto di minore resistenza (V+ VI, 2 ch) e sostare presso un grosso masso staccato. S3 su spit e/o più comodo masso staccato. Attenzione in questo tiro a non obliquare a sinistra troppo presto verso cordoni bianchi, sono un tentativo (maillon…), bisogna salire di più e traversare a sinistra successivamente.

Salire dritti alcuni metri (V+) e ristabilirsi a destra sulla cengia posta alla sinistra del tratto fginale di V V+ della Gay-Ghirardi (VI), traversare facilmente a destra (3ch) giungendo ai piedi di una fessura strapiombante nerastra. S4 2ch per terra.

Seguire la fessura interamente (V+ A2 A1, 1 ch), obliquare leggermente a sinistra su una placchetta inclinata (V+ V-, 1 ch leggermente fuori via sulla sx con maillon) posta sotto un enorme blocco staccato, ritornare a destra (V+) e proseguire lungo una netta fessura lichenosa (A1, A2, 1ch), uscire un libera (VI) e sostare alla base dell’enorme lama staccata pressoché orizzontale. 30 m. S5 1 ch + spuntone.

Traversare a destra sulla lama (V delicato) e raggiungere lo spigolo, decisamente più appoggiato (sosta, vi si può rinviare); continuare lungo una rampa diedro (IV IV+) fino ad uscire sul tagliente di cresta. S6, 2 spit bianchi.

Abbassarsi a sinistra e raggiungere il diedro terminale della Gay-Ghirardi, percorrerlo integralmente (1 nut) fino al termine delle difficoltà (30 m III/IV). S7

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
G. C. Grassi, M. Ala, 12 settembre 1981
Bibliografia:
G. C. Grassi,
attila89
01/09/2013

Nelle vicinanze Mappa

7 anni fa
Link copiato