Ciarnièr (Punta) dal Vallone di Rio Freddo

Ciarnièr (Punta) dal Vallone di Rio Freddo

Dettagli
Dislivello (m)
1510
Quota partenza (m)
1063
Quota vetta/quota (m)
2573
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Mulattiera ex Militare-sentiero P 61

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Si abbandona la SS. 21 poco a monte di Vinadio, si segue la diramazione di sinistra (Santuario di Sant'Anna - Colle della lombarda), appena passate le Case Puà (1047 M.), si abbandona la strada per il Santuario e il Colle della Lombarda per voltare a sinistra inoltrandosi nel Vallone Rio Freddo (Palina), si prosegue per circa 700 metri lasciando l'auto nel primo spiazzo a sinistra (1063 M. 3-4 posti auto), poco prima del primo gruppo di case.
Descrizione

Si ritorna indietro sulla strada appena percorsa, per circa 3-5 minuti si imbocca il primo sentiero sulla sinistra orografica del Vallone, che sale nella faggeta (parzialmente nascosto dalla vegetazione, ma segnalato con un ometto), dopo alcuni minuti il sentiero si allarga diventando una mulattiera (ex militare), coperta da uno spesso strato di foglie secche, che si inerpica serpeggiando verso Sud-Ovest raggiungendo alcuni ruderi “forest” (1647 M.), dove poco oltre ci si trova ad un bivio, si va a sinistra salendo alle spalle dei ruderi, a tratti la mulattiera invasa dalla vegetazione si riduce a sentiero, ma sempre ben visibile. Poco oltre essere entrati nel lariceto, si incontra un altro gruppo di ruderi (militari), dopo qualche tornante si raggiunge il Poggio Donadea (1857 M. spartiacque Rio Freddo-Sant’Anna), dove si trova un segnale circolare di pietre cementate, si prosegue su mulattiera più evidente raggiungendo il Passo di Teste Combè (2160 M.), ormai sul versante di Sant’Anna. Con un breve saliscendi si fanno due Colletti, il secondo a quota (2250 M.), da dove si vede il pietroso Valloncello ( e l’evidente mulattiera in pietre a secco), dominato a sinistra dalla Punta Ciarnièr e a destra (del Colletto 2440 M.) la Cima Resdour. Non ci resta che raggiungere l’evidente Colletto (passando per un ex ricovero militare 2301 M.) e poi a sinistra, seguendo la mulattiera si raggiungono i ruderi del Forte.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1:50000 n.7 Valli Maira Grana e Stura
Bibliografia:
IN CIMA nelle Alpi Marittime (volume 1) di Michelangelo Bruno
riku73
03.10.2019
1 anno fa
5 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 900m 350m

Vinadio

Webcam
Link copiato