Cialancion (Tète de)Canale Est

Cialancion (Tète de)Canale Est

Dettagli
Dislivello (m)
1384
Quota partenza (m)
1630
Quota vetta/quota (m)
3014
Esposizione
Est
Impegno
I
Difficoltà tecnica
4.1
Esposizione
E1
Tipologia
Couloir

Località di partenza Punti d'appoggio
rifugio Campo Base

Note
Itinerario pochissimo battuto, permette di salire il bellissimo vallone sospeso di Ciabrera che nel suo fondo custodisce questo breve canale (250 m - 35-40°) che sale diretto alla vetta della Tète de Cialancion.
Le condizioni del canale sono ben visibili solo dalla cima del Monte Maniglia mentre dal Cialancion è possibile anche scendere sul versante ovest compiendo così un'interessante anello (itinerario già presente sul sito).
Descrizione

Dal parcheggio del Rifugio Campo Base di Chiappera, si può percorrere la strada sterrata che passa sotto la Rocca Provenzale e si addentra nel vallone del Maurin raggiungendo le Grange Collet 2006 m. In alternativa è possibile percorrere interamente la piana del campeggio oltre il Campo Base, fino al termine dove un sentiero (attualmente è più simile ad una sterrata molto ripida) risale con un lungo traverso da sinistra a destra raggiungendo la sterrata proprio nei pressi del tornante delle Grange Collet 2006 m.
Lasciate sulla sx le grange Collet, si prosegue verso oriente lungo il valloncello ove scorre il torrente per scavalcarlo su piccola passerella nei pressi delle Grange Turrè.
Tralasciando sulla dx la Valle di Marin transitare nei pressi delle omonime grange, quindi toccare le grange Borre all’imbocco della valle Autaret.
A questo punto si risale il primo canale di sinistra, tra i tanti che solcano la bastionata rocciosa che sorregge la valle di Ciabrera (30-35° – ramponi utili).
All’uscita percorre l’intera valle di Ciabrera tra dossi e piccole conche passando alla base delle pareti est del monte Lausa e del monte Spera.
Alla testata della valle sotto il monte Ciabrera piegare a sx risalendo l’ampia conoide del canale est che nella sua parte centrale si restringe notevolmente (rocce affioranti) per allargarsi rapidamente a ventaglio nella parte alta.
Scegliere l’uscita migliore in funzione della neve e di eventuali cornici e con un breve tratto di cresta raggiungere la panoramica vetta.

N.B. Se le condizioni del canale basso che da accesso alla valle di Ciabrera non sono buone conviene continuare a salire nella valle Autaret fino al terzo canale che sale meno ripido e più breve del precedente (canale usato di norma per salire al Maniglia) e raggiunge comunque la valle Ciabrera.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Esquiar en Val Maira di B.Rosano - Fraternali Alta val Maira e Varaita
Bibliografia:
Charamaio Mai en Val Maira di B.Rosano
giorgiobi
29.12.2019
7 mesi fa
4 anni fa
5 anni fa
7 anni fa

Condizioni

Link copiato