Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours

Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours

Dettagli
Dislivello (m)
914
Quota partenza (m)
1610
Quota vetta/quota (m)
1520
Esposizione
Varie
Grado
MR
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio
Challancin

Note
Al bivio a Challancin la maggioranza di ciaspolatori e sci-alpinisti prosegue per il Col du Bard lungo una strada che diventa poi una pista stra-battuta. Se invece si sceglie di stare sull’altro ramo, quello di destra con destinazione Charvaz / Col du Bard, si scopre il piacere di una bella ciaspolata in un ambiente rilassante, tra pendii dolci e soleggiati. Il percorso ricalca i sentieri estivi e, anche se poco frequentato e poco battuto, è sempre evidente ed intuitivo anche con neve abbondante.
Il percorso è ad anello, per cui è possibile compierlo in qualunque senso.
Descrizione

Raggiunto l’abitato di Challancin (1610 m), si attraversa il villaggio e si arriva ad un bivio; si ignora il ramo di sinistra per il Col du Bard (palina segnavia), rimanendo invece sul ramo di destra che prosegue lungo il percorso di una strada interpoderale con indicazioni per la pianta monumentale e “Tor de Juin”. Si procede in leggera discesa fino ad arrivare in vista di un gruppo di alpeggi, poi la strada diventa sentiero, sempre molto evidente, ed inizia a salire arrivando in breve a scavalcare il costone alla quota di 1700 m circa, oltre il quale inizia la discesa verso Charvaz. Superato dunque il costone si volta a sinistra e si scende verso una costruzione in pietra dell’acquedotto dove si ritrova, marcato, il sentiero estivo che va seguito senza possibilità di sbagliare fino al villaggio di Charvaz (1520 m). A Charvaz, attraversato il vilaggio, si trova la strada poderale che sale da La Salle: seguirla in discesa e appena superato il bivio per Vedun (palina segnavia) si trova, sulla sinistra scendendo, il sentiero 1B che scende tagliando la strada (se non lo si trova si può proseguire sulla poderale, lo si incrocia comunque dopo alcuni tornanti), passa vicino ad una cappelletta ed arriva infine al villaggio di Fenetre. Seguendo le indicazioni per La Salle pirografate su legno, si aggira il villaggio di Fenetre e si continua a scendere ignorando al bivio il ramo di sinistra per Echarlod; si attraversa poi il torrente di Arpilles, si continua costeggiando uno steccato e si arriva sull’asfalto nell’abitato di Ecours (1086 m). Dal villaggio si può risalire a Challancin o lungo il percorso “L’homme et al pente” oppure lungo la strada, chiudendo così l‘anello.
Nota: il dislivello di 614 m è calcolato come somma dei 90 m dai 1610 m di Challancin ai 1700 m del superamento del costone, più i 524 m dai 1086 m di Ecours ai 1610 m di Challancin.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta L’Escursionista, Fg. 1 (Monte Bianco), Scala 1:25000
Bibliografia:
L. Zavatta, Le Valli del Monte Bianco, L’Escursionista Editore
brunello-56
28/01/2018
3 anni fa
8 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 938m 5.1Km

Morgex – Capoluogo

Panoramica 3326m 6.6Km

Mont Grande Rochère

Webcam 1696m 8.6Km

Arpy – Foyer de Fond

Webcam
Link copiato