Brocan (Passo del) da Pian della Casa del Re, anello per il Rifugio Remondino e Colle Ciriegia

Brocan (Passo del) da Pian della Casa del Re, anello per il Rifugio Remondino e Colle Ciriegia

Dettagli
Dislivello (m)
1550
Quota partenza (m)
1762
Quota vetta/quota (m)
2892
Esposizione
Tutte
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
inizialmente il n° 9 ( N11 )fino al passo Brocan poi traversata su sentiero N12 fino colle Mercantour e lungo Balma Ghilie, traversata fuori sentiero fino al colle 2574 infine discesa dal Ciriegia lungo il 10 ( N15 )

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Remondino
Rifugio Regina Elena

Note
Traversata da effettuarsi in condizioni di buona visibilità, sconsigliabile con nebbia o nuvole basse. Possibilità di accorciare ( evitando le pietraie, fuori sentiero, sotto il Mercantour )non svoltando, a sinistra, al pianoro di quota 2400 ma proseguendo in discesa seguendo le indicazioni per rifugio Remondino con N12.
Avvicinamento
posteggio a Pian Della Casa ( strada sterrata non adatta ad auto basse )
Descrizione

Si percorre agevolmente il sentiero di accesso al Rifugio Remondino (ottimo punto di appoggio), successivamente si passa in prossimità del lago di Nasta e prosegue facilmente fino al passo Brocan 2892. Tutto il sentiero è segnato perfettamente con bolli biancorossi. Il colle è punto panoramico di eccezione, merita la digressione.

Ritornando brevemente sui nostri passi arriviamo in una decina di minuti all’incrocio, ove svoltiamo a sinistra e seguiamo il sentiero ben segnalato ed evidente che, in traversata e con alcuni saliscendi, ci porta a scendere al colle est del Mercantour.

Svoltiamo a destra ed iniziamo la discesa lungo il vallone di Balma Ghilie sent N12  su sentiero fino al pianoro di quota 2400 circa( possibilità di chiudere anticipatamente e facilmente l’anello proseguendo in discesa ). Da qui, guardando la pietraia alla nostra sinistra si intuisce cosa ci aspetta: da qui inizia il tratto fuori sentiero che tra immense pietraie e tratti del vecchio sentiero militare (a tratti compare per poi scomparire poco dopo) ci condurrà, non sempre comodamente, lungo i contrafforti della cima di Mercantour.

Iniziamo con il percorrere i resti del vecchio sentiero militare, quando questo sparisce seguiamo gli ometti fino ad imboccare (poco più in alto) nuovamente il sentiero, svoltiamo nel vallone successivo e qui i numerosi ometti ci aiutano a tenere la rotta nella pietraia successiva: per nulla comoda. Alla fine della pietraia ritroveremo il sentiero che, con tratti in rovina, ci porta al colletto quota 2574 con vista sul colle di Ciriegia poco distante.

Discesa lungo il sentiero, poco frequentato fino ai resti della polveriera ove incontriamo il n° 10 ( N15 ) che facilmente ed agevolmente ci riporta al punto di partenza.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
al colle ovest di Mercantour ( ed al bivio poco sotto )resti casermetta distrutta dalle demolizioni post belliche, la casermetta al colle Ciriegia, invece è ancora in discrete condizioni.
Cartografia:
cartoguida 1 Blu edizioni
Bibliografia:
-Guida ai Sentieri alpini prov Cuneo vol 2
-Ali Spezzate ( Costagli Unia )
robertov
05/09/2020
1 anno fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1390m 4.3Km

Valdieri

Stazione Meteo
Webcam 2388m 6.3Km

Rifugio Questa

Webcam
Stazione Meteo 2020m 7.2Km

Diga del Chiotas

Stazione Meteo
Link copiato