Brevent (Clocher du) La Somone

Brevent (Clocher du) La Somone

Dettagli
Altitudine (m)
2250
Sviluppo arrampicata (m)
250
Esposizione
Sud
Grado massimo
5a
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dall'arrivo della Funivia del Brévent, scendere sulla pista sino al colle, proseguire la discesa vers. Chamonix, al secondo tornante a sx (contati dal piano della falesia sotto al colle), traversare a sx sino alla base di uno sperone roccioso. Alla dx di questo un evidente muro a secco, a dx di quest'ultimo parte più in basso Crakoucass (già recensita qui su Gulliver).
Note
Itinerario divertente e non diffcile, ben protetto a fix tuttavia, se il vostro limite è intorno al 5a/5b, portatevi un paio di friend medi, potrebbero risolvere qualche passaggio col chiodo non proprio in.... prossimità.
Descrizione

Reperire il primo fix ed una clessidra con cordone (non presente ad agosto 2015). Il secondo tiro si trova a dx (senso di marcia) ed una decina di metri più in basso della prima sosta. (i fix sono somunque sempre ben visibili).
Gli ultimi due tiri costituiscono la cresta a sx (senso di marcia) della falesia secondaria del Brévent.
La via è costituita da sette tiri in cinque distinti risalti.
Primo risalto
L1: 4b, placca, dopo la sosta uscita a piedi per un ripido canalino con spostamento a destra di circa 10 m;
secondo risalto
L2: 4c (grado strettino, un 5a e forse un passo di 5b sono più realistici), fessura in camino e poi muro che piega a sinistra; L3: 4a, facile traversata in cresta;
Terzo risalto
L4: 5a, placca delicata in partenza, poi muro con fessura verso destra abbastanza verticale, sosta sulla guglia e calata con una doppia di 10 m sul versante opposto, spostamento a piedi di circa venti metri sulla sinistra al quarto risalto.
Quarto risalto
L5: 4c (ma nella seconda metà un 5a ci sta tutto), muro con fessura verticale, dalla cima discesa a piedi alla Brèche du Brévent, attraversare oltre la falesia di sinistra fino a reperire lo spigolo del quinto risalto;
Quinto risalto
L6: 4c, placca che diviene più appigliata in prossimità dello spigolo, sosta un po’ scomoda ed aerea; L7: 4b, spigolo aereo ma più facile.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Attrezzato da Emmanuel Méot e Morgan e Jérémy Franc nel 2001.
Bibliografia:
Les Aiguilles Rouges 1, M. Piola
stegio
21/08/2015
5 anni fa
8 anni fa
Link copiato