Bouquetins (Dent de) – Cima Centrale dalla Diga di Place Moulin per Versante NE

Bouquetins (Dent de) – Cima Centrale dalla Diga di Place Moulin per Versante NE

Dettagli
Dislivello (m)
1883
Quota partenza (m)
1959
Quota vetta/quota (m)
3833
Esposizione
Nord-Est
Grado
PD+

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Aosta (Valpelline)

Note
La cattiva qualita' della roccia non ne fa di certo una gita di prestigio. Di conseguenza viene poco frequentata,ma a torto.La posizione strategica di questa montagna a cavallo del confine tra la Valle d'Aosta e la Svizzera, ne fa un magnifico belvedere sull'intera catena Alpina.
Per chi volesse velocizzare il percorso, indicato per 4 ore, può utilizzare la mountain bike percorrendo circa 7 km, fino oltre il Rifugio Prarayer.
Importante: il sentiero si mantiene sempre sul versante idrografico destro del vallone, non passare mai dall'altro versante, pena impossibilità di attraversare i torrenti.
Descrizione

Dal parcheggio della diga, si percorre la strada sterrata lunga 6 km che costeggia il bacino sul lato sinistro, con dei dolci saliscendi. Al termine si passa nei pressi del Rifugio Prarayer, per poi inoltrarsi sempre in piano nella pineta, superando un paio di ponticelli.
Raggiunto il cartello “Pianta Monumentale” si segue il sentiero che conduce a quest’ultima (NON attraversare il ponte anche se dopo di questo c’è il cartello per il Rifugio Aosta, posizionato in modo errato).
Ci si mantiene con un lungo e panoramico mezza costa sul versante idrografico destro (sinistra del vallone in salita) entrando poi nel grande vallone erboso superiore.
Lo si percorre tutto in lieve salita, poi alcune rampe più ripide che permettono di accedere alla conca morenica, con tanto di laghetto. Si attraversa un ponticello e si punta seguendo il sentiero in direzione del Rifugio ora ben visibile.
Giunti alla base delle del ghiacciaio Tsa de Tsan, il nuovo sentiero tiene la destra del torrente e tramite alcune catene fisse e scalette nella roccia si arriva all’ospitale Rifugio Aosta, posto come un nido d’aquila sullo sperone.
Dal rifugio salire al col de la Division. Attraversare in leggera discesa il ghiacciaio di Tsa de tsan ( privo di crepacci)in direzione del col de Bouquetins superando la fronte glaciale nel suo punto piu’ debole.Ci si viene a trovare ora sul ghiacciaio di Mont Mine’ al cospetto della nostra montagna.Che si supera per il suo scosceso versante nord.est, senz percorso obbligato (preferibile cmq tenersi piu’ sulla sx) per una rampa ascendente che muore alla base del roccioso pendio finale che si supera alla benemeglio per rccie sfasciate fino all’ometto del’anticima(segnale trigonometrico) e in seguito per un canale obliquo asx fin sul punto culminante.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC
Bibliografia:
Guida dei monti d'Italia Alpi Pennine vol. 2 G.Buscaini.
enzo51
10/08/2019
1 anno fa
10 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1979m 100m

Bionaz – Place Moulin

Panoramica 3504m 3.3Km

Becca de Luseney

Panoramica 3009m 7Km

Cima Bianca

Panoramica 2331m 7.3Km

Tsa de Vayoux

Panoramica 3716m 7.4Km

L’Evêque

Panoramica 3498m 7.6Km

Pointe Marcel Kurz (Punta Kurz)

Panoramica 3529m 7.8Km

Bec d’Epicoune

Link copiato