Blaisun (Piz) Cresta Est

Blaisun (Piz) Cresta Est

Dettagli
Dislivello (m)
1000
Quota partenza (m)
2280
Quota vetta/quota (m)
3200
Esposizione
Sud-Est
Grado
EE/F
Sentiero tipo, n°, segnavia
tracce

Località di partenza Punti d'appoggio
Capanna d'escha

Note
Introduzione:
Il Pic Blaisun è una piramide di bel aspetto a pochi passi dall'Albulapass, in Engadina. Tutta la piramide però è di roccia stratificata in sfacelo e quindi i soli itinerari di interesse sono le creste peraltro percorribili con belle cavalcate. La cresta Est è la più lunga e con davvero pochi saliscendi, un'altra cresta interessante è la cresta SSW più diretta, mentre le cresta N è piuttosto faticosa e implica tutto il percorso nel vallone d'Es-cha.
Accesso:
In auto dal Passo del Maloja a St.Moritz scendendo poi in Engadina fino a La Punt; si gira a sinistra e si sale verso l'Albulapass. In vicinanza del colle, prima di passare dal versante orografico sinistro al destro, si trova un parcheggio con indicazioni per la Capanna d'Es-cha. Si parcheggia e si prosegue a piedi sul sentiero per il rifugio, a moderata pendenza in direzione NE, fino a raggiungere il colletto di Gualdauna.
Descrizione

Descrizione della salita:
Dal colletto di Gualdauna si abbandona il sentiero per il rifugio d’Es-cha e si sale direttamente verso la cresta Est per prati. I prati diventano via via più magri e in breve si è sulla cresta di roccia in sfacelo. Senza difficoltà si segue la bella e lunga cresta in direzione della vetta, superando le varie elevazioni con qualche saliscendi. L’ultimo tratto, con un salto roccioso è un po’ più impegnativo. Conviene fin dove possibile seguire il filo di cresta con qualche passaggio su roccia un pò malferma (primo grado) ed evitando sulla sinistra una torre si esce sul versante NE, dove si ritrovano tracce di un sentirino che brevemente conduce all’ometto di vetta.
Discesa:
In discesa conviene sicuramente percorrere la più facile cresta SSW fino alla spianata prativa sottostante. Si piega allora in diagonale verso sinistra sui bei prati fino all’altezza dell’auto che si raggiunge direttamente per un pendio erboso alquanto ripido. In alternativa si può scendere direttamente fin quasi al passo e ritornare all’auto lungo il torrentello di fondovalle.
Note:
Mentre tutte le creste della montagna sono abbastanza facili e interessanti, i pendii sono in sfacelo e sconsigliabili oltre che faticosi. Un’altra bella gita in zona, con partenza dall’Albulapass, è Pic Uertsch subito a W del Blaisun e di questo poco più alto e leggermente più difficile (cresta SE). Panorama molto interessante sul Bernina e sul vicino Piz Kesch, etc.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
frix54
03/09/2011
9 anni fa
Link copiato