Beigua (Monte) e Monte Reixa da Cogoleto, giro

Beigua (Monte) e Monte Reixa da Cogoleto, giro

Dettagli
Dislivello (m)
1400
Quota partenza (m)
8
Quota vetta/quota (m)
1287
Lunghezza (km)
50
Esposizione
Varie
Difficoltà salita
BC
Difficoltà discesa
BC

Località di partenza Punti d'appoggio
ricovero Cima del Pozzo sempre aperto

Note
Giro molto lungo da affrontarsi solo se molto motivati ed allenati e con buona padronanza della bici
IL ALTERNATIVA più soft partire da COGOLETO arrivare sino al Monte Reixa -->Cima del Pozzo ---> Monte Argentea e Ritorno dal Rifugio Leveassosulla strada forestale dal Passo della Gava con discesa a Arenzano Pineta --->Cogoleto ( BEL GIRO TUTTO CICLABILE DI KM 30 CIRCA per 1200 metri di dislivello)

ANELLO DA SPERIMENTARE AL CONTRARIO ( PIU' AGEVOLE E DIVERTENTE IL SENTIERO ALTA VIA DI CRESTA E PIU' CICLABILE IL COLLEGAMENTO REIXA --> PASSO DEL FAIALLO E DELLA GAVA OPPURE DALLA DIVERTENTE DISCESA DAL MONTE ARGENTEA ---VERSO ROCCA NEGRA --->PONTE NEGRONE CON SALITA CLASSICA MOLTO AGEVOLE DA COGOLETO O DA VARAZZE VERSO IL BEIGUA
Descrizione

Partenza da Cogoleto ( imboccare la strada successiva a quella che porta alla zona industriale in ripida salita su asfalto e prendere per la stradina asfaltata che indica la sede della Forestale e )
La strada da asfaltata diventa sterrata , molto agibile e panoramica e raggiunge il crinale ( qui si possono facilmente avvistare i rapaci …nibbio, biancone eccetera) e si continua sino a Cima Rama (mt 613) e il Passo della Gava .
Di qui si può raggiungere il passo del Faiallo, oppure in diagonale a destra il Monte Argentea .
Invece ho preso dritto sul segnale a X rossa per giungere in via diretta al Monte Reixa . ( bici in spalla ma per un tratto non lungo e abbastanza agevole per poi pedalare bene sui prati alti)
Stupenda la vista dal Monte Raixa e bellissimo il posto segnalato con croce e bandiera ( e pregevole presepino … complimenti )
Di qui , conquistato il crinale si comincia a godere sul sentiero AV ( alta via monti liguri appunto ) con doppia visuale su Alpi a destra e mare dall’altra … posto spettacolare ed agevole per pedalare .
Si raggiunge con divertenti saliscendi quasi completamente ciclabili ( tranne qualche piccolo tratto ) sino al Beigua .
Al Rifugio Leveasso ( attenzione d’inverno è chiuso) prima importante decisione interrogando motivazioni , tempo a disposizione , clima e stanchezza … per un ritorno ad “anellino” verso il passo della Gava con conseguente discesa a Cogoleto o continuare .
Se si è continuato arrivati al bivio del piano della Lerca , non bisogna assolutamente farsi tentare dalla discesa ad Arenzano e al Rifugio di Padre Rino perchè in bici è un vero massacro ( il sentiero è terribilmente dissestato e ripido almeno per i suoi due terzi anche se il restante terzo è uno spettacolare sentierino di alta montagna tecnico e divertente) … meglio continuare la traversata o tornando sui propri passi a “briciola di pane” oppure continuare sul sentiero Alta Via sino al Beigua per poi scendere sulla via classica verso Le Faie e il Passo del Muraglione —> Convento del Deserto—> Prati Arriga —> Cogoleto

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
carta sentieri e rifugi n°16 1:50.000
baloo-2
02.10.2010
10 anni fa
14 anni fa
16 anni fa

Condizioni

Link copiato