Beccia (Pas de la) dal Colle del Moncenisio, anello per il Forte de la Petite Turra

Beccia (Pas de la) dal Colle del Moncenisio, anello per il Forte de la Petite Turra

Dettagli
Dislivello (m)
950
Quota partenza (m)
1994
Quota vetta/quota (m)
2717
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Cartelli ai bivi

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Percorrere la val di Susa fino a Susa. Da qui proseguire per il colle del Moncenisio, costeggiare il lago e lasciare l'auto in corrispondenza del bivio a sinistra per il colle du Petit Mont Cenis .
Note
Bell'anello su due versanti molto diversi. la prima parte sugli ampi prati verso il lago, la seconda su versanti più sassosi, in cui si trovano numerose fortificazioni francesi dell'ultima guerra e i resti di un'imponente teleferica.
Al passo ottimo panorama sul lago e sulle montagne della Vanoise.
Descrizione

Si scende sulla strada che costeggia il lago. Dopo poche centinaia di metri si scorge in alto a destra una traccia che attraversa verso sud con moderata pendenza. L’inzio del sentiero è molto da cercare e al momento attuale (agosto 2018) mancano indicazioni e la traccia è coperta dall’erba. Puntare comunque verso il sentiero in alto che poi diventa ben percorribile e sale prima nei prati , superando poi un tratto ripido. In seguito il sentiero si addolcisce in un ampio pianoro, incontrando il sentiero che arriva dal Gran Plan. Si prosegue sul primo su pendii più ripidi e su traccia in parte franata, ma abbastanza ben percorribile. Si perviene poi in una zona in cui il sentiero è completamente franato ed è stata creata una traccia ripidissima a sinistra. Si ritrova sopra il sentiero che con ripide svolte perviene al Pas de la Beccia.
Si prosegue scendendo nel vallone de Clery, su sentiero adesso largo, anche se anche qui franato in più punti. Con qualche saliscendi si raggiunge una vecchia sterrata militare che scende con ampi tornanti alle casermette diroccate del Fort de la Petite Turra. Proseguendo sulla sterrata si raggiunge un bivio da cui a sinistra si può salire alla spianata sommitale del forte .
Invece a destra scende un ripidissimo sentiero, attrezzato in due punti con corde metalliche, che porta rapidamente, con numerosi tornanti fra i prati, al Colle del Moncenisio e da qui con breve camminata al bivio per il lago dove si era lasciato il mezzo.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.3 Val Susa, Val Cenischia, Rocciamelone, Val Chisone
mario-mont
23.06.2020
2 mesi fa
12 mesi fa
2 anni fa

Condizioni

Link copiato