Baraccon des Chamois (Punta) dalla Piana di San Nicolao

Baraccon des Chamois (Punta) dalla Piana di San Nicolao

Dettagli
Dislivello (m)
1300
Quota partenza (m)
1728
Quota vetta/quota (m)
3050
Esposizione
Sud-Ovest
Difficoltà sciistica
BS
Tipologia
Attraversa pendii ripidi

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
L'itinerario prende il nome da una costiera posta a circa 2.670 mt.; comunque si può salire sciisticamente fino a quota 3.050 e con più difficoltà anche fino a 3.200 e oltre verso la Pointe du Lamet.
Itinerario da farsi con buone condizioni di stabilità dei pendii e siccome essendo questi alquanto ripidi, con neve non troppo dura, altrimenti la difficoltà diviene OS.
Avvicinamento
Strada del Colle del Moncenisio, sgombra in inverno fino alla Piana di San Nicolao.
Descrizione

Dalla Piana di San Nicolao seguire la strada fino al terzo tornante poi uscire a destra e salire il pendio sbucando leggermente a destra sul pianoro soprastante e ritornare sulla strada; seguirla per un breve tratto fino al grande curvone, poi uscire a destra in corrispondenza della pista per l’Alpe Tour, superare il breve ripiano ed attaccare una corta scarpata per portarsi a sinistra al di sopra dell’ultimo tornante della strada per poi continuare direttamente lungo un falsopiano che porta alla base del pendio.
Salire gradualmente a sinistra poi direttamente sfruttando i punti più facili del pendio che è alquanto sostenuto e giungere nei pressi di un grosso masso a forma di torrione alla base di un ripido pendio; attraversare a destra e continuare passando sempre a destra di alcune roccette per poi risalire una bella dorsale alquanto sostenuta, passando appena a sinistra di un accenno di crestina rocciosa detta Le Baracon des Chamois (Qualora l’ultimo tratto della dorsale fosse troppo ripido conviene attraversare ancora a destra e raggiungere una crestina; lungo questa per un breve tratto dal versante Novalesa riportarsi sulla dorsale).
Da questo punto sono visibili a sinistra i resti di una vecchia caserma (circa m. 2.800); continuare la salita in un accenno di ampio canaletto con a destra una dorsale, lungo il quale si può giungere con gli sci alla base di una fascia rocciosa (circa m. 3.050), oppure aggirandola sulla destra (versante Novalesa) per poi rientrare a sinistra su un pendio ripido è possibile portarsi al di sopra di essa (m. 3.200) dove inizia una stretta e ripida dorsale che porta verso la spalla sud del Lamet.
Dalla caserma è anche possibile attraversare a sinistra ed immettersi nell’itinerario del Lamet.

Discesa: lungo l’itinerario di salita, oppure a piacimento ricercandosi le ampie possibilità con ampia gamma di difficoltà (da BS a OS).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.3 Val di Susa Val Cenischia Rocciamelone Val Chisone
mountain
24/02/2019
2 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
17 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 2000m 900m

Diga del Moncenisio

Stazione Meteo 1525m 4.1Km

Barcenisio

Stazione Meteo
Stazione Meteo 1967m 6.7Km

Grange Martina

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2745m 8Km

Rifugio Vaccarone

Stazione Meteo
Link copiato